Cultura e Società

Rebecca e Eleazaro al pozzo, in un dipinto di Jacopo Vignali

Giulio Busi: i cancelli del destino

Libri

di Fiona Diwan
Profezia, premonizione, capacità di cogliere i segnali e interpretarli, dare voce all’inesplicabile e cercare risposte ai misteri che ci turbano. Si può indovinare il futuro? Possiamo intravedere ciò che si nasconde dietro le tante porte del destino? Se lo chiede lo studioso Giulio Busi.

Speciale Libri Estate /3 – Memoir

Libri

di Redazione
Speciale Libri Estate 2022: per sorridere, riflettere, stupirsi. Ma anche per capire questo presente destabilizzante e complesso. Romanzi, memorie, saggi…Libri come cura, terapia, “farmacia” dell’anima

Sybil, la “donna angelicata” del Primo ministro inglese

Libri

di Esterina Dana
Benjamin Disraeli ritrae il degrado fisico e morale di umili e operai, basandosi sia sui report delle commissioni parlamentari istituite per vagliarne la drammaticità, sia sulle sue osservazioni di testimone diretto vissuto nell’Età Vittoriana. La sua “eroina”, Sybil, sgretola con l’amore le barriere di classe.

Gabriele Nissim, presidente Gariwo

Genocidi e Shoah: a ciascuno la sua specificità

Libri

di Marina Gersony
«Premetto che considero la Shoah il male estremo del Novecento, lo sterminio paradigmatico, l’accadimento che ha fatto ragionare l’umanità intera sulle conseguenze dell’antisemitismo e sul concetto stesso di genocidio»

Speciale Libri Estate /2 – Storia

Libri

di Redazione
Speciale Libri Estate 2022: per sorridere, riflettere, stupirsi. Ma anche per capire questo presente destabilizzante e complesso. Romanzi, memorie, saggi…Libri come cura, terapia, “farmacia” dell’anima

Un romanzo sulla possibilità di scrivere sulla Shoah: La casa sull’acqua di Emuna Elon

Libri

di Cyril Aslanov
[Ebraica. Letteratura come vita] Nel 2011 ho pubblicato nella rivista francese La vie des idées un articolo intitolato La séduction israélienne de la renonciation au passé [“la seduzione israeliana della rinuncia al passato”] dove analizzavo il successo della giovane letteratura israeliana all’estero come risultato della volontà di staccarsi dal passato ebraico come per aprire una nuova pagina, una tabula rasa.

L’avventuroso viaggio di Elia Boccara

Personaggi e Storie

di Ilaria Ester Ramazzotti
«Fin da quando sono nato, mio padre aveva deciso che non ricevessi alcuna educazione religiosa. Voleva valorizzare la mia identità italiana frequentando la scuola statale italiana a Tunisi». Così racconta Elia, che qui apre il suo cuore e racconta vicende personali, che rispecchiano la vita degli ebrei tunisini

Menu