Perché chi dice di volere la pace non vuole proseguire nel cammino tracciato dagli Accordi di Abramo?

Opinioni

di Angelo Pezzana
[La domanda scomoda] L’uso strumentale della parola “pace” trova un esempio illuminante nell’oblio che sta avvolgendo il “Progetto Abramo”. Studiato e subito realizzato durante la presidenza Trump, in tandem con Netanyahu e gli Emirati Arabi, aveva dimostrato nei fatti che la via per raggiungere la pace in Medio Oriente era finalmente possibile

La democrazia, o l’arte del difficile equilibrio

Opinioni

di Claudio Vercelli

[Storia e controstorie] Come esiste un’intolleranza connotata dall’essere espressione di ambienti conservatori se non reazionari (un modo pudico per dire che è parte di certa «destra» antidemocratica) così sussiste una diffusa insofferenza del côté progressista, o presunto tale.

Storia di un medico curioso e coraggioso: Bruno Bassani

Opinioni

di Luciano Bassani
Mio padre Bruno Bassani si laureò​ brillantemente in Medicina e Chirurgia  alla Normale  Pisa nel 1938. Quello stesso anno l’Italia varò le leggi razziali e  mio padre  a Ferrara tentò​ inutilmente di esercitare la professione medica. Nell’aprile del 1939 ​inoltrò una richiesta alla Corte d’appello

Simulacri e identità: parliamo di Saman

Opinioni

di Claudio Vercelli
[Storia e controstorie] Le narrazioni totalizzanti, ossia quei discorsi e quelle concezioni dei problemi del mondo che si basano sulla ripetizione ossessiva di un unico principio, vissuto come esclusivo e quindi definitivo, non solo sono false ma, cosa ancora peggiore, hanno il potere di condizionare l’agenda della discussione pubblica.

Papa Giovanni Paolo II e Rav Elio Toaff nel 1986

Sulla consunzione del dialogo ebraico-cristiano

Opinioni

di Vittorio Robiati Bendaud
L’11 agosto il papa ha tenuto una catechesi sulla Lettera ai Galati, un testo che scotta nei rapporti tra ebrei e cristiani. La querelle che ne è nata ha fatto il giro del mondo. Un’attenta analisi.

Menu