Un altro successo, Netflix acquista i diritti serie tv israeliana “A Body That Works”

Spettacolo

di David Fiorentini
Dei segnali molto positivi, che giungono in un periodo molto complicato per le serie tv israeliane, le quali si sono viste sospendere le proprie produzioni. Ad esempio, la rinomatissima Fauda ha dovuto interrompere la preproduzione della quarta stagione, viste le incertezze sui contenuti e sulla sensibilità del momento. Ma il segnale più preoccupante era arrivato proprio da Netflix, che aveva sospeso la trasmissione di varie serie israeliane.

Star di Hollywood sostengono Israele all’Eurovision: una lettera aperta contro il boicottaggio

Spettacolo

di Redazione
La lettera sostiene la decisione della European Broadcasting Union di mantenere Israele nella competizione, affermando che escluderlo sarebbe una «inversione della giustizia», poiché «Israele sta combattendo una guerra contro un gruppo terroristico designato dall’Ue». Sempre più persone, associazioni umanitarie e istituzioni artistiche ne avevano chiesto il boicottaggio.

Kanye West e Ozzy Osbourne

Ozzy Osbourne denuncia pubblicamente Kanye West per aver campionato un suo brano senza permesso

Spettacolo

di David Fiorentini
In un post su X, Osbourne afferma di aver rifiutato una richiesta di utilizzo della versione live del 1983 della canzone “Iron Man” nel nuovo album di West. Tuttavia, dopo aver saputo che Kanye ha campionato il pezzo senza la sua autorizzazione, il cantante inglese ha subito chiarito di avergli “negato il permesso perché è un antisemita e ha causato indicibili sofferenze a molti”, aggiungendo di non volere essere associato in alcun modo al rapper americano.

“Re Lear è morto a Mosca”, ma rivive a Milano

Spettacolo

di Anna Balestrieri
Debutterà al Campo Teatrale di Milano il 20 febbraio “Re Lear è morto a Mosca”, il nuovo spettacolo diretto dall’argentino Cesar Brie. Un lavoro che vuole riportare in luce i fasti di uno dei più grandi teatri del Novecento, il Teatro Statale Yiddish di Mosca (meglio noto come GOSET, da Gosudarstvennij Evrejskij Teatr).

Emmy e Golden Globe 2024: i partecipanti e il sostegno a Israele

Spettacolo

di Pietro Baragiola
La spilla gialla, in sostegno verso i 136 ostaggi israeliani trattenuti a Gaza dai terroristi di Hamas, ha fatto il suo debutto hollywoodiano durante i Golden Globe, indossata dalla star di Succession J. Smith Cameron, insieme allo sceneggiatore di Air Jon Weinbach e a Jesse Sisgold, presidente di Skydance Media.