Attacco Houthi a Tel Aviv: un morto e diversi feriti

Israele

di Sofia Tranchina
I frammenti del drone, recuperati sul luogo dell’esplosione, sembrano ricondurre a munizioni prodotte dall’Iran, avvalorando così la rivendicazione yemenita. Tuttavia, l’IAF non esclude al momento che potesse provenire da siti di lancio in Iraq o in Siria.

«Camminando per strada, ho toccato con mano l’odio per l’ebreo»

Italia

di Ludovica Iacovacci
Viene aggredito al centro musulmano in viale Jenner a Milano nel corso di un’inchiesta. Fa domande nelle zone a maggioranza musulmana sull’impatto dei fatti del 7 ottobre. «Qui lo Stato è assente, non ha coscienza della situazione, che è potenzialmente pericolosa per gli ebrei. Che devono essere tutelati, non invitati a nascondersi». Parla il giornalista e massmediologo Klaus Davi

J.D. Vance e Donald Trump

Vicepresidenza di J.D. Vance: implicazioni per ebrei americani e Israele tra entusiasmo, dubbi e contraddizioni

Personaggi e Storie

di Marina Gersony
La sua vicepresidenza  rappresenterebbe un periodo di forti contraddizioni per gli ebrei americani e per Israele. Da un lato,  il suo forte sostegno a Israele potrebbe essere visto positivamente. Dall’altro le sue difese di figure controverse e certe dichiarazioni allusive a teorie antisemite potrebbero alimentare preoccupazioni significative.

Lo scrittore israeliano Eshkol Nevo

Legàmi, légami, stringimi a te: l’ultimo libro di Eshkol Nevo

Libri

di Esterina Dana
Sulla copertina, il piano americano di una donna senza volto colta nell’atto di svestirsi; un gesto quotidiano espresso con la pittura densa e seduttiva di Gideon Rubin. I colori tenui e la pennellata fluida evocano un’atmosfera di impalpabile intimità e innescano empatia con l’osservatore immergendolo in una dimensione di lentezza e quiete.

“Captain America: Brave New World”: la Marvel priva la supereroina ebrea Sabra della sua identità israeliana

Spettacolo

di Pietro Baragiola
Tra le novità nel cast l’attrice Shira Haas, che ha scatenato pesanti critiche contro i Marvel Studios, accusati di aver “incluso senza motivo nella trama una supereroina israeliana interpretata da una sionista che ha servito nell’IDF”. Gli studios hanno quindi modificato il personaggio, facendolo diventare una Vedova Nera di origine russa.

Il gruppo StopAntisemitism chiede alla CAA di abbandonare l’ex star di “Grey’s Anatomy” Jesse Williams per i suoi continui post antisemiti

Spettacolo

di Pietro Baragiola
In una storia postata su Instagram, Williams ha accusato l’esercito israeliano di sguinzagliare cani da combattimento contro i civili palestinesi nelle loro stesse case. In un post successivo, Williams ha condiviso un’affermazione che sostiene il tropo antisemita secondo cui Israele controlla segretamente il popolo americano.

Parashat Balak. Essere diversi non significa necessariamente essere soli

Appunti di Parashà a cura di Lidia Calò
Uno dei temi centrali dell’ebraismo è la dignità del dissenso. Ecco perché il destino degli ebrei in un determinato tempo e luogo è spesso il miglior indice della libertà in quel tempo. Quando, quindi, gli ebrei combattono per il diritto di essere, non combattono solo per se stessi, ma per la libertà umana nel suo complesso.

Parashat Khukkat: il senso del limite

Appunti di Parashà a cura di Lidia Calò
L’intera storia dell’Eden, ambientata agli albori della storia umana, è una parabola il cui messaggio possiamo comprendere oggi meglio di qualsiasi altra generazione precedente: senza un senso del limite, distruggeremo la nostra ecologia e scopriremo di aver perso il paradiso.

Addio a Fouad Blanga z”l. Aveva fatto l’Aliyà a 90 anni. Lascia il tuo saluto

Necrologi

di Redazione
È mancato quasi centenario Fouad Blanga. Era andato a vivere pochi anni fa in Israele, dopo una vita passata a Milano. Era padre e nonno amatissimo, uomo pieno di bonomìa, senso dell’umorismo e punto di riferimento della vasta e numerosa compagine famigliare. Un uomo coraggioso, affidabile, che a Milano aveva portato, da Beirut, il commercio del pellame costruendo un business florido e di successo.

Buon compleanno a Rav Lazar, una grande festa al Centro Noam per i suoi novant’anni. Tanta gioia, ospiti illustri e progetti per il futuro

News
di Roberto Zadik
Una serata da ricordare, quella organizzata giovedì 4 luglio dal Tempio persiano, Centro Noam, in occasione del novantesimo compleanno del grande saggio e rabbino Rav Moshe Lazar. Nel salone affollato della sinagoga di rito persiano una serie di rabbini e personalità ne hanno sottolineato la straordinaria umiltà, dedizione e spirito di sacrificio durante oltre mezzo secolo di incessante attività

ITALIA EBRAICA

MILANO EBRAICA

SERVIZI

LUNARIO

È l’agenda annuale che segue il calendario ebraico, lunare. È inviato a tutte le Comunità italiane. Riporta gli orari e le informazioni relativi alla vita ebraica e alle festività, le principali preghiere e le tradizioni. Per le sue caratteristiche di contenuto e struttura, è consultato dagli utenti ogni giorno, per tutto il corso dell’anno: una guida preziosa.

Bet Magazine è il mensile della Comunità ebraica di Milano. È la più antica testata ebraica italiana, fondata con il nome “Bollettino” nel 1945. Tratta argomenti di attualità, cultura, pensiero ebraico, eventi e cronache. Lo ricevono tutti gli ebrei milanesi, oltre a diverse centinaia di abbonati in Italia, in Israele e all’estero, ebrei e no.