A Sderot, al confine con Gaza, dal 7 ottobre essere anormali è la normalità

Israele

di Ludovica Iacovacci
Reportage da Sderot, città fortemente colpita dai terroristi di Hamas il 7 ottobre 2023. Lì ormai la stazione di polizia, duramente colpita quel giorno, non esiste più, il piazzale è vuoto. La guerra è ormai la realtà in cui vivono i suoi cittadini, come il 78enne David Farer, qui intervistato.

“Al nord la guerra con Hezbollah è purtroppo inevitabile, non è possibile alcuna soluzione diplomatica”. La testimonianza di un residente del Kibbutz Sasa

Israele

di Ilaria Myr
Luciano Assin, milanese di origine e residente nel Kibbutz Sasa dagli anni ’70, al confine con il Libano, ci racconta il contesto in cui si trova a vivere da quando  Hezbollah ha intensificato il lancio di missili sul nord di Israele. “Regna fra i cittadini una sensazione di instabilità e incertezza”.

Manifestazioni e slogan fondati sulle menzogne. Oggi la distanza tra Israele, ebrei e Occidente è (quasi) incolmabile

Taccuino

di Paolo Salom
[Voci dal lontano Occidente] Non so voi, ma io in questo momento non so se dirmi più sgomento o incredulo. Il lontano Occidente non mi è mai parso tanto (moralmente) distante.  Da settimane, ormai, le maggiori università d’America e d’Europa – Italia compresa – sono teatro di occupazioni, manifestazioni, scontri, rivendicazioni, esclusioni (degli studenti ebrei o israeliani).

Concerto dei Coldplay ad Atene: i fan israeliani mostrano il loro sostegno agli ostaggi e ai soldati caduti

Personaggi e Storie

di Pietro Baragiola
Il coro è iniziato dopo l’esecuzione del brano “Yellow”, uno dei maggiori successi della band, ed è stato motivato dal fatto che il colore giallo  è oggi il simbolo mondiale del sostegno verso gli ostaggi. Mentre un ragazzino israeliano di 12 anni, fan sfegatato della band che reggeva un cartello con una foto di una soldtaessa uccisa il 7 ottobre, è stato protagonista di un dialogo con Chris Martin e trasmesso dalle telecamere.

Gli autori di “Fauda” scriveranno il film “7 Ottobre” sulla storia vera dell’ex generale che salvò la sua famiglia da Hamas

Personaggi e Storie

di Pietro Baragiola
Lior Raz (a destra nella foto) e Avi Issacharoff (a sinistra), autori della popolare serie tv israeliana Fauda, sono pronti a tornare sullo
schermo grazie ad un nuovo lungometraggio: 7 Ottobre, la storia vera di Noam Tibon, l’ex maggiore dell’IDF che ha salvato la sua famiglia  nel Kibbutz Nahal Oz preso d’assalto da parte dei terroristi di Hamas.

 

Il presidente Sergio Mattarella

Qualcuno ha informato il Presidente Mattarella che l’ONU e l’UNRWA sono istituzioni che “fiancheggiano” Hamas?

Opinioni

di Angelo Pezzana
[La domanda scomoda] La prossima volta che Sergio Mattarella si recherà a New York in visita all’Onu, sarà opportuno informarlo sulla natura che la caratterizza: insieme alla Corte Penale Internazionale, sono le due istituzioni che rappresentano l’odio mondiale contro Israele. Per l’Onu agisce l’UNRWA, che nel massacro del 7 ottobre ha collaborato con Hamas,

Mamma che paura! Da Lilit al Golem, ecco a voi… il brivido ebraico

Spettacolo

di Nathan Greppi
Cinema horror e folklore ebraico, un connubio tutto da scoprire. Dal Dybbuk a Abyzou, dai vampiri metropolitani alle possessioni di giovani spose ortodosse: la tradizione ebraica è da molto tempo una fonte di ispirazione per letteratura, teatro e film horror. Ma anche per fumetti e videogiochi

Uno dei kibbutzim devastati il 7 ottobre (Foto: Ariel Katzover, GPO)

Otto mesi… Dieci punti di analisi

Opinioni

di Luciano Assin*
Sono passati più di 8 mesi dal pogrom del 7 ottobre ed è possibile tentare di analizzare gli svolgimenti del conflitto con quel minimo di distacco dovuto per non cadere nel trabocchetto dei luoghi comuni e della retorica che accompagna simili momenti di crisi. Eccovi il mio decalogo.

Arte, musica, Torà… La cultura ebraica fa boom! E raddoppia

Ebraismo

di Redazione
Da dodici anni il Rabbinato di Milano non solo registra e organizza lezioni su piattaforma Zoom, ma anche riceve da altri insegnanti – e soprattutto conserva – le registrazioni di lezioni di Torà che rimangono successivamente a piena disposizione di chiunque voglia imparare qualcosa, con accesso totalmente libero, anonimo e gratuito

Parashat Nasò. Come garantire la pace fra individui

Appunti di Parashà a cura di Lidia Calò
La parashà di Nasò è una serie di lezioni pratiche su come garantire, per quanto possibile, che tutti si sentano riconosciuti e rispettati e che i sospetti vengano disinnescati e dissolti. Dobbiamo lavorare per la pace, oltre che pregare per essa.

Portiamo ragazzi e ragazze del Kibbutz Baraam al campeggio estivo HH

Giovani

di Hashomer Hatzair
Siamo Shiry e Nimrod, gli Shlichimot dell’Hashomer Hatzair Italia. Vi scriviamo perché c’è un progetto davvero importante per tutti noi per il quale avrei bisogno del vostro aiuto. Ci stiamo organizzando per fare venire un gruppo di ragazzi e ragazze del Kibbutz Baraam al nostro campeggio estivo.

Spazio elettorale: Emanuele Fiano candidato alle Elezioni Europee 2024

News

di Emanuele Fiano
Difficile riassumere il mio rapporto con la Comunità in poche righe, credo che lo conosciate tutti, il mio e quello della mia famiglia, dei miei genitori, di mia moglie, dei miei figli, della mia famiglia allargata in Italia e in Israele. Mi presento come ho sempre fatto, con il Partito Democratico, perché credo nella difesa della democrazia e delle sue radici antifasciste.

Spazio elettorale: Daniele Nahum candidato alle Elezioni Europee 2024

News

di Daniele Nahum
Vi chiedo di votarmi alle elezioni europee che si terranno l’8 e il 9 giugno, sulla SCHEDA GRIGIA BARRANDO il simbolo di AZIONE-SIAMO EUROPEI e SCRIVENDO a fianco NAHUM. Insieme, con la mano vostra e dei vostri conoscenti e amici, possiamo portare al Parlamento Europeo una rappresentanza leale nei confronti della nostra Comunità. Am Israel Chai!

Zia Sara, anima è volata in Gan Eden il giorno di Lag BaOmer

Necrologi

B’H’ Cara zia Sara, la tua anima è volata in Gan Eden il 26 maggio, giorno di Lag BaOmer. Eri l’ultima sopravvissuta, della nostra famiglia, alle barbarie delle persecuzioni razziali fasciste e naziste. Da ragazzina, hai conosciuto il campo di concentramento italiano di  Ferramonti in Calabria

ITALIA EBRAICA

MILANO EBRAICA

SERVIZI

LUNARIO

È l’agenda annuale che segue il calendario ebraico, lunare. È inviato a tutte le Comunità italiane. Riporta gli orari e le informazioni relativi alla vita ebraica e alle festività, le principali preghiere e le tradizioni. Per le sue caratteristiche di contenuto e struttura, è consultato dagli utenti ogni giorno, per tutto il corso dell’anno: una guida preziosa.

Bet Magazine è il mensile della Comunità ebraica di Milano. È la più antica testata ebraica italiana, fondata con il nome “Bollettino” nel 1945. Tratta argomenti di attualità, cultura, pensiero ebraico, eventi e cronache. Lo ricevono tutti gli ebrei milanesi, oltre a diverse centinaia di abbonati in Italia, in Israele e all’estero, ebrei e no.