nucleare

Nucleare Iran: possibile intesa in quattro fasi ma Israele chiede più garanzie

Mondo

di Paolo Castellano
Il processo per il raggiungimento di un accordo internazionale sul nucleare iraniano sembra aver preso forma nonostante le perplessità dell’attuale governo israeliano. Il 30 agosto, il quotidiano israeliano Haaretz ha riportato i dettagli della proposta – ancora in bozza – sul tavolo dell’Unione europea. Lo riporta Ansa.

Nucleare Iran

Gantz: “Israele è in grado di colpire seriamente il programma nucleare iraniano”

Israele

di Francesco Paolo La Bionda
La dichiarazione sembra una risposta indiretta a quanto due giorni prima l’ex primo ministro israeliano Ehud Barak aveva scritto in un articolo a firma sul TIME, in cui ha argomentato che l’Iran è ormai prossimo alla capacità di costruire armi nucleari e che una volta che ciò sarà accaduto non basteranno eventuali azioni militari per fermarlo.

Mentre i negoziati sul nucleare iraniano arrancano, Israele prepara un Piano B per fermare Teheran

Mondo

di Francesco Paolo La Bionda
I negoziati per il nuovo accordo sul nucleare iraniano durano ormai da più di un anno e, nonostante alcuni progressi, non sembrano vicini a una risoluzione. Israele, nettamente critico, si prepara intanto ad affrontare un eventuale fallimento delle trattative, con la crisi di governo in corso che potrebbe spingere gli schieramenti a posizioni più intransigenti verso il regime di Teheran.

L'esperto nucleare iraniano Mohsen Fakhrizadeh

Ucciso capo del programma nucleare iraniano

Mondo

di Nathan Greppi
Sebbene il governo di Gerusalemme non abbia detto nulla in merito alle accuse,
Amos Yadlin, ex-capo dell’intelligence militare dell’IDF, ha spiegato che Fakhrizadeh era “quasi impossibile da rimpiazzare”; mentre il Capo di stato maggiore Aviv Kochavi ha detto che continueranno semplicemente a contrastare la presenza iraniana in Siria.

Tamir Pardo, ex direttore del Mossad, ha rivelato che nel 2011 Netanyahu diede l'ordine di attaccare gli installanti nucleari in Iran

Israele stava per attaccare le installazioni nucleari in Iran: lo rivela l’ex direttore del Mossad

Israele

di Luciano Assin
Nel 2011 il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu diede ordine alle forze armate e al Mossad di prepararsi ad attaccare gli installamenti nucleari iraniani con un preavviso di 15 giorni. È quanto emerge da una lunga e appassionante intervista concessa da Tamir Pardo trasmessa il 31 maggio sul canale privato israeliano Channel 2 nel corso dell’ultima puntata di “Uvdà”, il fatto, uno dei programmi di inchieste televisive più seguiti e giunto quest’anno alla 24sima stagione.

Beniamin Netanyahu presenta i documenti sul progetto nucleare dell'Iran

Netanyahu accusa l’Iran con prove acquisite dal Mossad: “Vuole creare 5 bombe come quelle di Hiroshima”. L’IAEA: “Nessuna attività dal 2009”

Israele

di Ilaria Myr
Sul nucleare “l’Iran ha mentito”: lo ha dichiarato il premier israeliano Benyamin Netanyahu, spiegando che Israele è entrato in possesso dei “dossier nucleari segreti iraniani”, che svelano che, malgrado l’accordo con le potenze occidentali del 2015, ha continuato con lo stesso programma nucleare.