Italia

Un giornale sempre più libero

Italia

Il rapporto tra i media e Israele. La linea da tenere quando si parla di Medioriente. Il nuovo razzismo. Parla il direttore del Corriere della Sera Ferruccio de Bortoli: “Il racconto giornalistico che è stato fatto nelle varie epoche della questione mediorientale è stato condizionato da fattori politici”.

Migranti, stranieri, “diversi”.

Italia


Nella nostra tradizione lo straniero è spesso associato al povero, non solo chi viene da un altro paese, ma chiunque sia in condizioni di necessità. La solidarietà, l’aiuto al bisognoso, la difesa dell’oppresso e in generale dei diritti umani, sono dei valori cardine dell’associazione Bené Berith,

Incontro tra Piero Fassino e l’Ugei

Italia


In occasione della decima edizione della Giornata Europea della Cultura Ebraica, svoltasi domenica 6 settembre in ben 59 città per promuovere una maggior conoscenza delle feste e delle tradizioni ebraiche, Piero Fassino ha incontrato e si è confrontato con i rappresentanti dell’Ugei, l’Unione dei Giovani ebrei Italiani. Accolto calorosamente dal presidente dell’associazione, Daniele Nahum, nella Sinagoga Centrale di via Guastalla a Milano, Fassino ha affrontato il tema delle minoranze, sempre più di rilievo nel nostro Paese

Shalit è cittadino onorario di Roma

Italia


Il Consiglio comunale di Roma ha approvato una mozione per conferire la cittadinanza onoraria al soldato israeliano Gilad Shalit, rapito il 25 giugno del 2006, in territorio israeliano, da Hamas. La sua foto è stata esposta al Balcone del Campidoglio. Così ha commentato il presidente della Comunità di Roma Riccardo Pacifici: “Da oggi Shalit è cittadino onorario di Roma con voto unanime. Questo era il primo punto politico del programma elettorale della lista Per Israele. Come si dice: missione compiuta. Sono emozionato ed in lacrime a vedere sua foto al Campidoglio. Che H. lo riporti fra noi. Libero”.

La Comunità ebraica contro le Ronde Nere.

Italia


In relazione alle notizie apparse sulla stampa in questi giorni circa l’ipotesi di istituire sul territorio una sorta di guardia nazionale, costituita da cosiddette “ronde nere” che si richiamano evidentemente ai simboli del nazi-fascismo di tragica memoria, la Comunità Ebraica di Milano esprime forte preoccupazione e profonda indignazione e confida nella presa di posizione, ferma e decisa, da parte delle Autorità competenti dello Stato, affinché simili proposte anti-democratiche non prendano spazio nella società civile del nostro paese.

Yasha Reibman vince contro Diliberto

Italia


Yasha Reibman vince contro Diliberto.
“Credo che sia una notizia importante per tutti noi”, commenta Yasha Reibman dopo la definitiva sentenza che lo assolve dall’accusa di aver diffamato Diliberto e quindi nega il risarcimento di un milione di euro richiesto dall’ex ministro della giustizia, dirigente dei comunisti italiani.
“Significa che anche in Italia si può criticare l’operato dei politici, anche di chi è stato ministro, senza temere ripercussioni sulla propria vita. È la possibilità di essere ebrei a testa alta, di difendere liberamente le nostre idee e le nostre ragioni”.

Milano antifascista si ribella a Forza Nuova

Italia


Nella mattinata di domenica 5 aprile, per rispondere al convegno indetto da Forza Nuova, che ha radunato in città esponenti dell’estrema destra provenienti da tutta Europa, l’Anpi e l’Aned hanno organizzato una contromanifestazione nel cuore della città. Numerose sezioni di partigiani milanesi e membri dell’associazione nazionale ex deportati si sono riuniti in piazza Della Scala per deporre una corona alla targa che ricorda Milano città medaglia d’oro della Resistenza. Subito dopo, il corteo dei manifestanti si è recato alla Loggia dei Mercanti per consegnare alla memoria delle vittime milanesi del nazifascismo una seconda corona.