L’insulto antisemita arriva sul campanello di casa

Italia

Svegliarsi una mattina e trovarsi sul campanello di casa la scritta, ““Romano cornuto ebreo di merda”. E’ quello che è accaduto qualche giorno fa all’editore e giornalista siciliano Davide Romano.
La notizia è stata data da Romano stesso sul suo profilo Facebook, dove ha spiegato che il nome della casa editrice – La Ziza – era stato cancellato dal campanello con un pennarello indelebile e nello spazio libero del citofono era stata aggiunta a mano la scritta  ‘ROMANO CORNUTO EBREO DI MERDA‘.

Romano ha poi commentato il fatto dicendo: “ora, l’epiteto ‘cornuto’ è ormai logoro, scontato e banale e, perdonatemi, anche piuttosto infantile. Ma il darmi dell’ ‘ebreo di merda’davvero non lo comprendo. Vorrebbe l’autore che, magari col favore delle tenebre, ha vergato pensieri così criptici venirmelo a spiegare se ha coraggio?”

Molti i messaggi di solidarietà lasciati sulla bacheca virtuale di Romano.

Menu