Edith Bruck si racconta attraverso i suoi oggetti di casa

Libri

di Michael Soncin
Gli oggetti sono i protagonisti di questo poemetto, pezzi dove si vedono riflesse le varie fasi della sua vita, quella di Edith Bruck, scrittrice ebrea di origini ungheresi. Dopo due decenni, “Specchi” è recentemente tornato alle stampe, ora in una nuova edizione, con un’intervista inedita.

Addio a Louise Glück, poetessa premio Nobel del 2020

Personaggi e Storie

di Ilaria Ester Ramazzotti
La poetessa americana Louise Glück, premio Nobel per la letteratura nel 2020, nata a New York nel 1943 in una famiglia di immigrati ebrei ungheresi, è deceduta lo scorso 13 ottobre nella sua casa di Cambridge in Massachusetts. Era malata di cancro.

A Giovanna Rosadini il Premio Pavese 2023 per la poesia

Personaggi e Storie

di Ilaria Ester Ramazzotti
“La poesia di Giovanna Rosadini – leggiamo nella motivazione del premio -, si distingue per una sobrietà di meditazione, spesso biblica, che avvicina il suo sentire a quello di Primo Levi, ma anche all’ultimo Montale: «Cherubini senza più ali custodiscono / paradossi». La coscienza della tradizione ebraica ispira un acuto senso di responsabilità della parola e di fragilità della presenza umana”.

Haim Bialik

Haim Bialik, il poeta nazionale prima che Israele nascesse

Feste/Eventi, Kesher

di Anna Balestrieri
Come può Ḥaim Naḥman Bialik (1873-1934) essere il poeta nazionale di Israele se è vissuto ed ha composto le sue opere prima che lo stato nascesse? A questa ed altre domande ha dato risposta il professor Cyril Aslanov dell’Université Aix-Marseille nell’incontro Kesher di domenica 19 febbraio 2023.

La poetessa americana Naomi Replansky muore a 104 anni

Personaggi e Storie

di Ilaria Ester Ramazzotti
Era nata nel 1918 a New York, nel Bronx, da genitori immigrati ebrei russi. Sempre a New York è morta lo scorso 7 gennaio all’età di 104 anni. Poetessa e lavoratrice prolifica, aveva iniziato a scrivere versi fin dall’adolescenza. Le sue righe più note mettono sotto la lente la vita della classe operaia, le turbolenze e vicissitudini del secolo Novecento.

Dalla Lituania al Negev: quando il destino dell’esilio diventa vibrante poesia

Libri

di Fiona Diwan
Il suo volto campeggia sulle nuove banconote da 100 shekel. È stata una delle grandi madri della letteratura israeliana, una delle figure più interessanti e complesse dell’Yishuv. In questa raccolta scritta tra il 1948 e il 1955 si dispiega il dolore dell’esule misto a un amore profondo per la nuova patria

Marco Cavallarin, Davide Romano, Delilah Guttman e Andrea Bienati

Al Beth Shlomo un dialogo con Delilah Gutman fra memoria, storia e poesia

Eventi

di Ilaria Ester Ramazzotti
L’artista lo scorso 14 ottobre 2021, in occasione dell’evento ‘Alfabeto della memoria/E se il treno di Terezin non fosse mai giunto ad Auschwitz il 17 ottobre 1944?’, svoltosi al Centro Culturale Beth Shlomo di Milano, ha presentato il suo libro di poesie ‘Alfabeto degli opposti’.

Il poeta Ronny Someck al carcere di San Vittore

Eventi

di Roberto Mahlab
Il 16 maggio il poeta israeliano Ronny Someck ha incantato alcuni ragazzi del Carcere di San Vittore con le sue poesie, un inno alla vita, coinvolgendo ed emozionando il suo pubblico.

Kaddish in versi e perfetti miracoli

Libri

di Fiona Diwan
Poesia: Miro Silvera. La perfezione del Creato. Il mistero che avvolge il nostro respiro. Il timore e tremore della morte che si trasforma in un abbraccio cosmico

heinrich Heine, di cui esce ora per Giuntina 'Melodie ebraiche'

Esce per Giuntina “Melodie ebraiche”, l’omaggio di Heinrich Heine a una tradizione ebraica millenaria

Libri

di Marina Gersony
Le Melodie ebraiche, scritte da Heinrich Heine ormai prostrato da una paralisi progressiva che lo aveva tenuto per anni inchiodato a letto («un sepolcro di materassi»), è il piccolo gioiello pubblicato da Giuntina a cura di Liliana Giacoponi con la prefazione di Vivetta Vivarelli (Per la traduzione delle Melodie ebraiche è stata usata la traduzione di Giorgio Calabresi, in H. Heine, Romanzero, Laterza, 1953).