Milano, il Premio Sant’Agostino, il dialogo fra le religioni

Video

Lo scorso 25 novembre si è svolto a Milano, presso la Biblioteca Ambrosiana, la cerimonia per la prima edizione del premio Sant’Agostino.
L’iniziativa, che porta Milano al centro di un progetto di respiro internazionale, è nata con l’intento di valorizzare le attività e l’impegno, di singoli ed istituzioni, per il dialogo fra le religioni nell’area del Mediterraneo.

Per questa prima edizione 2012 sono stati assegnati quattro premi, uno due per ogni sponda del Mediterraneo.

Per la Riva Sud hanno ricevuto il premio S.A.R., il Principe di Giordania Ghazi Bin Muhammad Bin Talal, promotore del progetto “A Common Word”, e il consigliere del Re del Marocco André Azoulay in qualità di Presidente della Fondazione Euromediterranea Anna Lindh per il dialogo tra le culture. Per la Riva Nord sono stati premiati invece il Cardinale Angelo Scola, in qualità di presidente della Fondazione OASIS e il direttore della rivista “Le Monde des Religions” di Parigi, Frédéric Lenoir.

Il Premio Sant’Agostino è promosso dalla Fondazione Osservatorio del Mediterraneo diretta da Mohamed Nadir Aziza, ex funzionario UNESCO, in collaborazione con l’Accademia di Studi Interreligiosi di Milano, ISA – Interreligious Studies Academy.

Comitato promotore dell’iniziativa è costituito invece oltre che da rappresentanti delle maggiori università milanesi, anche da rappresentanti delle tre principali comunità religiose milanesi: Curia di Milano, Comunità Ebraica, Comunità Religiosa Islamica Italiana.

Nelle immagini, alcuni momenti dell’incontro fra i dirigenti della Comunità ebraica di Milano con Andrè Azoulay, consigliere ebreo del Re del Marocco.

[slideshow id=44]
Menu