Il miracolo di Shabbat

Un pio ebreo, devoto e osservante di tutte le mitzvòt, si reca al Tempio la mattina di Shabbat, percorrendo, ovviamente a piedi,  il lungo tratto di strada che separa la sua casa dalla sinagoga. Dopo aver passato alcune ore in preghiera, torna alla sua modesta abitazione, cercando di pensare alla derashà del Rav, udita in Tempio, agli insegnamenti ricevuti, alla sua anima e non alle quotidiane fatiche e tribolazioni.

Ma quando, camminando a testa bassa assorto nei suoi pensieri, quasi inciampa in un portafoglio gonfio di denaro, le bollette da pagare, il magro desco e tutta la critica situazione delle sue finanze gli si parano davanti agli occhi.

Ma di Sabato non si può toccare il denaro, e allora come fare?

Si mette a pregare per ricevere una illuminazione su come agire.
E pensa e pensa… ecco  il miracolo!

In tutto il mondo è Shabbat e lì, proprio lì nel metro quadrato di asfalto dove si trovano lui e il portafoglio … è giovedì!