Ronald Lauder, presidente del Congresso mondiale ebraico

Mondo

Alessandro Ruben, avvocato consigliere dell’Ucei, è stato uno dei tre rappresentanti europei che hanno preso parte a New York il 10 giugno all’elezione del nuovo presidente del Congresso mondiale ebraico.
“E’ la prima volta”, ha dichiarato Alessandro Ruben a Mosaico, “che un esponente italiano fa parte della delegazione europea. E’ un riconoscimento importante, soprattutto all’Unione delle Comunità ebraiche italiane che ha lavorato con molta intensità in questi anni per rafforzare l’immagine dell’Italia a livello internazionale. Insieme al presidente Gattegna e alla consigliera Claudia De Benedetti ho infatti portato avanti molte iniziative, come la recente eliminazione del veto da parte italiana (con il ministro Mastella) sulla legge europea votata all’Unione europea su xenofobia e negazionismo.”

A New York per la prima volta da molti anni l’elezione del presidente ha visto tre candidati in corsa. Per 30 anni, dal 1981, infatti ha presieduto l’organizzazione Edgar Bronfman, che in questa occasione ha deciso di dare le dimissioni (per questo l’elezione è stata anticipata rispetto alla scadenza naturale) e di non ripresentarsi dopo il recente “affare Singer”, durante il quale erano venute in luce irregolarità finanziarie. Il nuovo presidente è ora Ronald Lauder, figlio della fondatrice della nota casa di cosmetici, che è anche presidente del Fondo Nazionale Ebraico. Lo affianca lo stesso figlio di Bronfman, quale presidente del governing board.


Appena eletto il presidente Lauder ha dichiarato di volersi occupare di tutte le Comunità della diaspora e no. “Per il Congresso Mondiale Ebraico è tempo di guardare avanti”, ha detto Lauder, “Mentre intendo mettere a posto ciò che è sbagliato, desidero anche fare del Congresso ciò che era e ciò che sarà di nuovo: una delle massime organizzazioni rappresentative degli ebrei in ogni luogo”. Ha infine affermato che una delle principali sfide per gli ebrei è il risorgente antisemitismo a livello internazionale.
La prima uscita ufficiale di Lauder nella sua nuova carica sarà a Bruxelles il 26 giugno quando si riunirà il Congresso europeo ebraico per eleggere il nuovo presidenza.

Menu