Olanda: un film anti-islamico

Mondo

Un leader dell’estrema destra olandese annuncia l’uscita di un film sull’islam e subito ritorna la paura dell’”effetto vignette” su Maometto che creò tanti problemi in Danimarca.
Geert Wilders, leader del Partito della Libertà olandese, ha infatti annunciato il suo debuttò in regia con un film che, spiega, criticherà alcuni passaggi del Corano. Wilders, noto per le sue posizioni ferocemente contrarie all’islam e sempliflcatorie, pensa certamente di utilizzare gli inevitabili conflitti che sorgeranno per rafforzare il suo ruolo di paladino della società occidentale in contrasto con il lassismo europeo nei confronti delle richieste sempre maggiori dei musulmani.
L’atteggiamento del deputato-regista preoccupa il governo olandese che, in una riunione ha già studiato procedure particolari per rispondere a eventuali attacchi e la possibilità di evacuare ambasciate e cittadini olandesi in Paesi a rischio.

Menu