Gerusalemme, capitale del libro (per cinque giorni!).

Mondo

Da domenica 20 febbraio, per cinque giorni, si terrà a Gerusalemme la 25ª edizione della Fiera Internazionale del Libro, dal 1963 un appuntamento fisso per gli addetti ai lavori, che ogni due anni richiama in Israele scrittori e intellettuali provenienti da ogni parte del mondo.

I lavori si apriranno con la cerimonia di assegnazione del Jerusalem Book Prize for Freedom of the Individual in Society, vinto quest’anno dall’inglese Ian McEwan.

McEwan insieme a Meir Shalev sarà protagonista anche di uno degli incontri previsti nell’ambito della sezione Literary Café. Encounters of Israeli and Foreign Writers che vedrà, fra gli altri, la partecipazione anche di Umberto Eco, insieme a Avraham Yehoshoua (24/2), e di Angelo Pezzana, insieme a David Eherlich (On the Book Shelf between Torino and Jerusalem, 22/2). Fra gli scrittori italiani presenti a Gerusalemme, sono da segnalare anche Erri De Luca che incontrerà Rafi Adar per parlare del libro The Day Before Happiness e di “amore, musica e Napoli”; Gianrico Carofiglio e Carlo Lucarelli che insieme all’israeliano Liad Shoham discuteranno in particolare di A Real Fiction – Writing on Crime and Criminals in Italy and Israel.

Fra i temi che saranno affrontati nel corso dei cinque giorni di kermesse,  quello sui risvolti culturali prodotti dall’editoria elettronica (The Digital Age – A New Definition of Publishing?” e “Education in a Digital World), e quello su Conflict Resolution: Politics & Literary Representation, il simposio presieduto da Shlomo Avineri e che vedrà la partecipazione di esponenti del mondo politico e intellettuale di Crozia, Olanda, Ungheria, Russia, Polonia, Messico e Israele.

Sono in calendario, infine, anche due esposizioni: una organizzata dal padiglione tedesco e che ha per titolo Contradictions60 Years of Peace Prize of the German Book Trade; l’altra è quella del padiglione israeliano, dedicata a Signed Manuscripts: Nadav Bloch and Nechama Levendel.

Il programma completo dei lavori è consultabile sul sito www.jerusalembookfair.com; mentre il calendario degli incontri organizzati presso il Padiglione italiano è disponibile sul sito dell’Istituto Italiano di Cultura di Tel Aviv, www.iictelaviv.esteri.it

Menu