Milo Hasbani: “Milano – Israele, uniti e solidali”

Italia

di Redazione

Il Presidente della Comunità ebraica di Milano, Milo Hasbani, ha avuto in queste ore alcune conversazioni telefoniche con Israele, per ribadire la reciproca solidarietà e il sostegno nell’emergenza che sta colpendo duramente Milano e l’Italia e che in Israele vede molte persone costrette alla quarantena, un centinaio di positivi al test, e diversi istituti di ricerca impegnati nella lotta contro il coronavirus.

Milo Hasbani ha voluto ringraziare il sindaco di Tel Aviv, Ron Huldai, che negli anni scorsi aveva incontrato a Milano e a Tel Aviv, per ringraziarlo per la solidarietà dimostrata verso l’Italia e la nostra comunità. “Ricevo molte chiamate dall’agenzia ebraica, dal K.H, da molti politici che chiedono informazioni sulla nostra situazione e offrono aiuto. Grazie a tutti voi, è bello sapere che Israele è sempre vicina a tutti gli ebrei del mondo. Auguro anche a voi tutto il meglio in questo momento”, ha detto Hasbani.

Dal sindaco Huldai sono giunte parole affettuose e sentite: “Anche se siamo lontani, sosteniamo voi, i residenti di Milano e il popolo italiano in tutti gli sforzi e attendo con ansia il giorno quando il virus sarà contenuto. Vi teniamo vicino ai nostri cuori durante questi momenti difficili”.

Anche la Ministra Tzipi Hotovely ha voluto parlare con il Presidente Hasbani  per sentire  come gli ebrei e la comunità stanno resistendo in questi tempi difficili.  “Ho avuto una bella e lunga conversazione con Tzipi Hotovely – dice Hasbani – che già conoscevo per una sua visita a Milano, in occasione di Expo 2015, e nella nostra comunità. Mi ha chiesto di portare i saluti e la vicinanza sua e del governo  al Consiglio e a tutta la comunità. Proprio nel momento in cui stava andando alla Knesset per la formazione del governo di Unità nazionale, ha voluto rivolgere un pensiero agli ebrei di Milano e all’Italia”.

 

Menu