Dal sogno dei nonni a meta di vacanze dei nipoti

Israele

Nel 2008 lo Stato di Israele compie 60 anni. È un’occasione importante per approfondire il nostro legame con lo Stato ebraico, per farlo conoscere nei suoi vari aspetti, per riflettere sui legami con la diaspora e sulle inevitabili contraddizioni che attraversano una società giovane ma dalla storia millenaria.

Uno Stato e una società che si interroga prima di tutto sulla propria identità: l’etichetta di Stato ebraico è ancora attuale, è un valore condiviso? Oppure l’identità israeliana, popolo tra gli altri popoli, ha preso il sopravvento?

Un anno in cui non mancheranno le occasioni per parlare di ciò che Israele è oggi, del quadro politico in cui vive, dei rischi che deve affrontare, dal terrorismo alla minaccia atomica iraniana; un anno per analizzare anche in modo critico la situazione interna di un Paese che deve dedicare alla difesa risorse tanto ingenti da sacrificare altri settori, ma senza mai dimenticare che tutto ciò che Israele è oggi è un miracolo confrontato al tempo e alle condizioni in cui il Paese è cresciuto e vive dal 1948.

Mosaico desidera su questi temi aprire le porte ai suoi lettori; raccontateci i vostri viaggi in Israele, le esperienze che avete vissuto, come vivete il legame con lo Stato che dal sogno dei nonni è diventato la meta delle vacanze dei nipoti, o il luogo dove hanno scelto di vivere. Pubblicheremo i vostri interventi: sarà un modo di condividere un compleanno che speriamo sereno per tutto il popolo di Israele.

Menu