orchestra sinfonica conservatorio di Milano

Giorno della memoria 2022. Agenda degli spettacoli

Eventi

a cura di Ilaria Myr
Pubblichiamo un’agenda continuamente aggiornata degli spettacoli teatrali e musicali che si svolgono a Milano e provincia per il Giorno della Memoria 2022.

***************************************

Andrea Robbiano nello spettacolo FarFalle


DAL 26 AL 28 GENNAIO

Ore 20.30. FarFalle
di e con Andrea Robbiano, produzione Teatro del Rimbombo
FarFalle racconta di un circo dagli animali strani, di un uomo che russa male, di numeri sulla pelle, di una lettera mai arrivata, di un bacio alla stazione. E di come le farfalle sono scomparse.
FarFalle è una lavagna su cui scrivere il nome dei buoni e quello dei cattivi.
FarFalle racconta di un lager e della memoria ad esso legata.
FarFalle è la storia di un uomo chiuso dentro la sua memoria, che intreccia e sbanda. Confonde gli eventi storici e la loro collocazione nello spazio e nel tempo.
È il racconto di un uomo a un altro uomo, nella speranza che la memoria non sia solo quella storica di cifre, date ed eventi, ma quella profonda dell’esperienza fisica ed emotiva. Per provare a far sì che quello che è stato non accada più, qualunque sia la faccia del carnefice e qualunque sia la faccia della vittima.

MTM Teatro Litta, corso Magenta 24, Milano

******************************************

AL CINEMA

Quel giorno tu sarai è un film di genere drammatico del 2021, diretto da Kornél Mundruczó, con Lili Monori e Annamária Láng.
Uscita al cinema il 27 gennaio 2022 in occasione del Giorno della Memoria. (Trailer QUI)
Il film ripercorre le vicende vissute da tre generazioni appartenenti a una famiglia ebraica, a partire dalla fine della Seconda Guerra Mondiale fino alla Berlino di oggi. Si parte dalla tragica nascita di Éva (Lili Monori) all’interno di un campo di concentramento, per poi attraversare i decenni e giungere fino al nipote Jonas (Goya Rego), che oggi conduce la sua esistenza proprio a Berlino, un tempo sinonimo di “inferno” per gli ebrei, in tutta tranquillità all’interno di una società multietnica.
Il film è un racconto di come le ferite del passato non siano ancora del tutto sanate in una società che non è ancora pronta ad affrontare ed elaborare i drammi e gli orrori della prima metà del Novecento. Una famiglia che diventa anche spunto di riflessione sulla memoria di una delle più grandi tragedie dell’umanità.
Durata 97 minuti. Distribuito da Teodora Film.

******************************************

DAL 27 AL 30 GENNAIO

“PAGINE DELLA MEMORIA” (Municipio 6) Performance degli allievi attori della Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi che leggeranno brani delle pagine della Memoria nei seguenti luoghi: Sabato 29 gennaio, ore 18.30 presso il ponte Alda Merini; Domenica 30 gennaio, ore 17 in Piazza Donne Partigiane e Domenica 30 gennaio, ore 18.30 in Piazza Berlinguer. Saranno inoltre rese disponibili sulla pagina Facebook “Resta in zona 6” interviste e testimonianze. Ripa di Porta Ticinese, Biblioteca Sant’Ambrogio, Biblioteca Lorenteggio, Piazzale Donne Partigiane, Piazza Berlinguer

*************************************************

GIOVEDI 27 GENNAIO

Ore 20.30. Conservatorio di Milano. Concerto per il Giorno della memoria 2022. Milano ricorda la Shoah (Associazione “Figli della Shoah”)
Conservatorio G. Verdi – Via Conservatorio, 12

+++++++++++++++++++++++++++

Ore 20.30. Spettacolo Teatrale “I me ciamava per nome: 44.787 – Risiera di San Sabba” (Associazione Alma Rosè)
Renato Sarti mette in scena le testimonianze dei sopravvissuti e le deposizioni dei carnefici dell’unico lager nazista in Italia munito di forno crematorio: la Risiera di San Sabba a Trieste.

Teatro della Cooperativa in via privata Hermada, 8

********************************

VENERDI’ 28 GENNAIO

ore 20,45. L’ISTRUTTORIA di Peter Weiss
Un processo contro un gruppo di SS e di funzionari del lager di Auschwitz
Introduzione di Milena Bracesco, ANED Sesto San Giovanni-Monza, figlia di Enrico Bracesco, antifascista deportato

Salone G. Matteotti Via 1° maggio, 5 – Cinisello Balsamo

+++++++++++++++++++++++++

Ore 21. Teatro Giuditta Pasta Saronno
Perlasca. Il coraggio di dire di no.

di e con Alessandro Albertin
Giorgio Perlasca da ragazzo aveva aderito convintamente al fascismo. Ma dopo l’Etiopia e la guerra di Spagna il suo atteggiamento verso il regime si raffredda, fino a tramutarsi in convinto dissenso contro le leggi razziali e l’alleanza Mussolini-Hitler. Di fronte alla tragedia delle deportazioni e degli eccidi di massa degli ebrei d’Europa decide di non rimanere a guardare. Negli ultimi mesi della Seconda Guerra Mondiale, spacciandosi per console spagnolo a Budapest, mette a repentaglio la propria vita per salvare migliaia di ebrei dallo sterminio nazista. Tornato dalla guerra, non racconta
a nessuno le sue vicende. Solo grazie ad alcune donne ungheresi da lui salvate , la sua storia è tornata alla luce nel 1988. Quando i giornalisti gli chiesero che cosa l’avesse spinto a salvare quelle vite, Perlasca rispose semplicemente: “Lei cosa avrebbe fatto al mio posto?”. Oggi il suo nome è scritto nel giardino di Gerusalemme come “Un Giusto tra le Nazioni”. A narrare la vicenda, l’appassionato ed emozionante monologo di Alessandro Albertin, che con straordinaria bravura porta in scena la storia di questo grande uomo e di numerosi personaggi che l’hanno affiancato nella sua incredibile
avventura a Budapest nell’inverno 1944-45.

via I maggio, Saronno (VA)
++++++++++++++++++++++++

Ore 21. Concerto multimediale La sonata di Auschwitz – Musica e politica dal fascismo alla Shoah (Municipio 3 – Anpi) Auditorium Stefano Cerri

***************************************

SABATO 29 GENNAIO 2022
Ore 20.45 Shabbes Goy.
Con Silvia Priori e Roberto Gerbolès
Shabbes Goy è uno spettacolo teatrale accompagnato da canto e musica che racconta una storia d’amore contro il pregiudizio e le paure. Perché non importa quale siano la propria religione o il proprio Dio: è l’amore, solo l’amore la forza capace di accorciare quella distanza e di mettere tutti gli esseri viventi in contatto, di creare una breccia e di andare oltre il muro che ci separa.

EcoTeatro, via Fezzan 11

Lo spettacolo Shabbes Goy

**************************************

DOMENICA 30 Gennaio

Ore 16. Shabbes Goy
EcoTeatro, via Fezzan 11

++++++++++++++++++++++

Ore 18. Spettacolo Teatrale “Da ieri per oggi, con amore”
Cooperativa Antonio Labriola – Via Falck, 51

 

*******************************************

SABATO 5 FEBBRAIO

Ore 20.30. C’era un’orchestra ad Auschwitz
con Annabella Di Costanzo ed Elena Lolli

Era il gennaio del 1944 quando Fania Fenélon fu deportata ad Auschwitz e poiché sapeva cantare e suonare il pianoforte, entrò a far parte dell’orchestra femminile del campo, l’unica che sia mai esistita in tutti i campi di concentramento nazisti, che aveva il compito di accompagnare le altre prigioniere al lavoro e suonare per gli ufficiali SS. Ad Auschwitz, Fania conobbe Alma Rosé, nipote di Gustav Mahler ed eccezionale violinista a cui era stata affidata la direzione dell’orchestra.
Ingresso a offerta libera, nel rispetto delle normative anti Covid-19 vigenti. Info e prenotazioni via email o telefonando al numero 02 3657760.

Spazio Artepassante di Milano (mezzanino del passante ferroviario di Repubblica)

 

 

Menu