La stella e il dragone: Israele e la Cina, un rapporto molto complicato

Mondo

di Nathan Greppi
Tra i due paesi c’è un idillio commerciale, nonostante le proteste degli Stati Uniti che vorrebbero che lo Stato ebraico fosse meno collaborativo con Pechino. Problematica la visione geopolitica del gigante asiatico: i cinesi appoggiano i palestinesi in sede internazionale e spalleggiano l’Iran chiedendo l’annullamento delle sanzioni. Due campi, due diverse prospettive

Il medico ebreo Jakob Rosenfeld con militanti della rivoluzione popolare cinese

Il contributo dei rifugiati ebrei alla Rivoluzione Popolare Cinese

Personaggi e Storie

di Sofia Tranchina
Tra gli anni ’20 e gli anni ’30, mentre il fascismo inghiottiva l’Europa e buona parte dell’Asia, migliaia di ebrei scapparono e si rifugiarono in Cina. Shanghai accolse in quegli anni numerosi rifugiati, i quali, scappati dai propri paesi di provenienza, portavano con sé le proprie lotte e i propri ideali antifascisti.

 

Israele tratta con la Cina per viaggi senza quarantena

Mondo

di Paolo Castellano
Israele sta cercando di riattivare la propria economia con velocità senza trascurare la sicurezza. Per questa ragione, il 14 marzo il governo israeliano ha comunicato di aver aperto un tavolo con la Cina per stabilire un accordo sui viaggi transfrontalieri.

una foto di un'ebrea cinese

Chanukkà proibito in Cina. Gli ebrei cinesi lo festeggiano in segreto

Mondo

di Paolo Castellano
Mentre in altre parti del mondo gli ebrei stanno celebrando con gioia Chanukkà, in Cina i membri della comunità sono costretti a pregare e a festeggiare di nascosto per sfuggire ai divieti dell’autorità di Pechino. In base alle leggi cinesi, non è consentito professare l’ebraismo anche se gli ebrei hanno legami storici con la super-potenza asiatica.

I giovani ebrei si schierano con gli uiguri perseguitati dal governo cinese

Giovani

di Nathan Greppi
“La lotta per i diritti umani e quella per i diritti degli ebrei sono un’unica lotta – si legge in una nota dell’associazione dei giovani ebrei europei – e in questo spirito noi diciamo: è tempo di alzarsi, di farsi valere, e di agire per fermare il genocidio culturale degli uiguri”.

La sinagoga di Kaifeng in Cina

Cina: l’oppressione della minoranza ebraica di Kaifeng

Mondo

di Nathan Greppi
Dal 2015 le autorità cinesi hanno cercato di sopprimere le pratiche religiose della piccola comunità ebraica di Kaifeng, dove dal 2019, la Sinagoga è stata presa di mira dal governo, che ha fatto rimuovere tutti i simboli ebraici, sostituendoli con manifesti governativi che promuovono la soppressione del culto.