I libri vincitori del Premio Adelina Della Pergola

Premio Letterario Adelina Della Pergola 2020: ‘Ida’, ‘Olocaustico’ e ‘Il mostro della Memoria’ sul podio

Libri

di Redazione
Il  29 Ottobre 2020 si è riunita la Commissione scrutinatrice per certificare l’esito delle votazioni e quindi dichiarare le opere vincitrici della XX edizione Premio letterario ADEI-WIZO Adelina Della Pergola sia della sezione Adulti e che della sezione Ragazzi.

La Giuria popolare composta da più di 250 appassionate lettrici, appartenenti non solo al mondo ebraico, ha decretato vincitore della XX edizione per la sezione Adulti:

1° CLASSIFICATO E VINCITORE
IDA, Katharina Adler, Sellerio
CON 217 VOTI PREFERENZIALI

2° Classificato ‘Olocaustico’, Alberto Caviglia, Giuntina
Con 191 Voti Preferenziali

3° Classificato ‘Il Mostro Della Memoria’ Yishai Sarid, Edizioni E/O
Con 175 Voti Preferenziali

Per la sezione Premio Ragazzi la Giuria degli studenti ha scelto come vincitore il libro
1° CLASSIFICATO E VINCITORE
L’INTERPRETE, Annette Hess, Neri Pozza Editore
CON 749 VOTI PREFERENZIALI

2° Classificato La Luce Dell’ambra, Liliana Treves Alcalay, Giuntina
Con 594 Voti Preferenziali

A questi si aggiunge il Premio Speciale assegnato direttamente dalla Giuria selezionatrice al libro:
L’ULTIMA INTERVISTA di Eshkol Nevo, trad. Raffaella Scardi, Vicenza, Neri Pozza

La Presidente nazionale ADEI WIZO Susanna Sciaky ha sottolineato: “Anche quest’anno, nonostante la difficilissima e precaria situazione causata dalla pandemia, il Premio Letterario ADEI WIZO Adelina Della Pergola è riuscito a mantenere il suo impegno nella diffusione e per la conoscenza della cultura ebraica. Per i motivi purtroppo noti a tutti, la Premiazione quest’anno avrà luogo in modalità virtuale, sia per il Premio Ragazzi che per il Premio Adulti e Speciale.

Le date previste, salvo diverse indicazioni o cause di forza maggiore, sono: • per la premiazione della Sezione Ragazzi 30 Novembre 2020, • per la Sezione Adulti il 3 Dicembre 2020

Ci rendiamo conto della grossa difficoltà logistica e dell’incertezza a cui questo periodo ci obbliga, ma consideriamo anche questo momento una sfida e ci impegniamo per far sì che sia un evento degno del XX anniversario del Premio”.

Menu