JOB 2022: come “crescere” e presentarsi bene alle aziende per inserirsi nel mondo del lavoro

News

di Ester Moscati

Un aiuto concreto per imparare ad essere consapevoli delle proprie possibilità

«Per entrare oggi nel mondo del lavoro serve un’attitudine positiva, conoscersi e prepararsi al meglio delle proprie possibilità». Così Alfonso Sassun, Segretario generale della CEM, spiega il motivo per cui si è deciso di rinnovare il progetto JOB, agenzia del lavoro accreditata, che la Comunità ha messo in campo da qualche anno ormai ma che il Covid ha completamente bloccato. «Abbiamo scelto di ripartire con un progetto a fasi, molto concreto, il cui primo passo è la creazione di un data base di persone con le quali le aziende, della comunità e no, possano entrare in contatto con fiducia. Perché questo sia possibile, occorre che le persone siano preparate a presentarsi al meglio. Intendiamoci molto bene: non garantiamo il lavoro, ma un aiuto concreto per migliorare drasticamente le possibilità di trovarlo».
La CEM ha affidato JOB 2022 a Dalia Fano, già direttrice della RSA, esperta di counseling e coaching, e le andrà affiancata una nuova figura professionale part time, per la parte di segretariato. Sarà importante anche “fare rete” con le altre Comunità italiane e con l’UCEI, già in campo nel settore formazione per il lavoro con il progetto Chance2Work.
Che cosa è oggi JOB 2022 e quali obiettivi si prefigge?
Job 2022 – spiega Dalia Fano – vuole essere una risorsa al servizio delle persone che vogliono affrontare la sfida del primo contatto con il mondo del lavoro. Una risorsa per chi vuole crescere professionalmente, scoprire e attingere al proprio potenziale personale e professionale. Uno spazio su cui poter fare affidamento in quei momenti “turning point” della propria carriera e vita professionale.
L’Agenzia JOB ha mantenuto l’autorizzazione del ministero delle politiche sociali rilasciata nel 2012 che consente l’attività di intermediazione. È quindi un’Agenzia Per il Lavoro (APL), ente autorizzato dall’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro (ANPAL) ad offrire servizi relativi alla domanda e all’offerta di lavoro.

Le diverse fasi di JOB 2022
Nella prima fase, JOB sarà interamente dedicato ai candidati.
Lo sportello sarà un supporto alla ricerca attiva, con un percorso individualizzato a seconda delle competenze e delle necessità dei candidati.
Quello che offriamo a chi cerca un lavoro, in questa fase, è l’analisi e il supporto alla stesura dei CV; individuazione delle competenze rilevanti; sessioni di coaching individuale per chi deve focalizzare / rivedere un obiettivo professionale; incontri di counseling per chi è da molto tempo fuori dal mercato del lavoro e deve rendere il proprio progetto professionale attuale e spendibile presso le aziende. Il passo fondamentale è porsi degli obiettivi di crescita professionale, lavorando sulla propria motivazione e sulle competenze.

In cosa si differenzia JOB dai classici centri per l’impiego?
Vogliamo andare oltre il modello dei centri per l’impiego e del vecchio collocamento, perché crediamo che essere in contatto con la propria motivazione, con il nostro autentico “Perché”, sia l’energia su cui poter fare affidamento e fare la differenza nella costruzione del proprio percorso professionale. Job vuole affiancare le persone nel fare affidamento su tutti quegli aspetti professionali e personali che anche in un percorso lavorativo dipendono da noi, sono sotto il nostro controllo e la nostra responsabilità.

A chi si rivolge JOB 2022?
Il servizio è rivolto alle persone e alle aziende; siamo convinti che fare leva sulla motivazione e sul riconoscimento delle proprie capacità e potenzialità, sul significato e scopo del proprio lavoro sia un forte elemento di attrazione e di successo per entrambi i soggetti.
Individuare i propri obiettivi, gli indicatori di risultato, sapere cosa ho e cosa ancora mi manca per andare verso quegli obiettivi, per seguire la rotta che mi sono dato, mi attiva e mi responsabilizza: questi sono elementi di valore che in un colloquio o in una lettera di presentazione saltano all’occhio, oltre alle competenze richieste. Non possiamo cambiare quello che è al di fuori dal nostro controllo ma possiamo far leva, accrescere e comunicare quello che dipende da noi. In questo senso intendiamo la ricerca attiva del lavoro. Agire sul proprio terreno di influenza significa gestire il proprio senso di responsabilità e definire obiettivi raggiungibili.

Il futuro di JOB 2022
JOB 2022 sarà un servizio in trasformazione, che cambierà nel tempo con il contributo di chi vi parteciperà. Vogliamo costruire una banca dati con candidati di qualità e al contempo raggiungere le Aziende del network comunitario (ma non solo) che potranno contare sui nostri servizi di preselezione e di affiancamento nella lettura e analisi del fabbisogno, che potranno avere una vetrina gratuita per gli annunci di ricerca profili. Il Matching domanda e offerta sarà così un punto a cui tendere con il contributo dei candidati e delle aziende, e l’intermediazione di JOB 2022.

Per info e contatti scrivere a Dalia Fano: Job@com-ebraicamilano.it

Menu