Residenza Arzaga: in visita Letizia Moratti, vicepresidente Regione Lombardia

News
di Roberto Zadik
È stato un pomeriggio molto intenso, quello di martedì 26 luglio quando Letizia Moratti è entrata nei locali della RSA per porgere il suo saluto istituzionale ma anche estremamente caloroso alla Comunità ebraica milanese e agli anziani residenti nella struttura.
Letizia Moratti e Enrico Mairov

Durante l’evento organizzato da  Enrico Mairov, presidente dell’associazione Nuova UDAI 10.0 e Luciano Bassani, assessore comunitario alla RSA e ai Servizi Sociali, la vicepresidente della Regione Lombardia ha sottolineato l’impegno del personale della Residenza in questi tempi di pandemia e “le tante preziose attività che fate, perché le persone anziane sono un tesoro. Noi rischiamo di non avere la consapevolezza del rispetto delle tradizioni e della storia e voi siete i depositari di tutto quello che è necessario trasmettere alle nuove generazioni, anche quei drammi che abbiamo vissuto nel secolo scorso e che non bisogna mai dimenticare”.

Nel suo discorso, Moratti ha ricordato quando “ero presente come sindaco all’inaugurazione di questo edificio e avevo mandato un messaggio di auguri” esprimendo la propria vicinanza alla Comunità “sulla quale potete sempre contare”.
A introdurre la serie di interventi, l’assessore Bassani ha ricordato che “la nostra Rsa è nata quando è nata la Comunità ebraica di Milano e si è ampliata negli ultimi anni grazie ai generosi contributi di privati ma anche grazie all’accreditamento in quota con la Regione Lombardia a cui esprimiamo la nostra gratitudine e siamo lieti di poter mostrare la nostra struttura.
Ci occupiamo degli anziani, che secondo la tradizione ebraica sono il bene più prezioso che abbiamo e che per questo dobbiamo prendercene cura quanto più possibile. A questo scopo con l’amico Enrico collaboriamo con la sanità israeliana e abbiamo tanti progetti di telemedicina e di domotica. Fra le iniziative c’è il megaschermo fornito da Amplifon per poter essere in contatto costantemente con l’anziano anche durante le lezioni di yoga e di ginnastica e le varie attività e la nostra Rsa è una struttura d’eccellenza che ha gestito la pandemia in maniera eccezionale”.
Successivamente hanno preso la parola altre personalità e membri della RSA. A cominciare dalla direttrice della RSA, Daniela Giustiniani che ha illustrato la composizione della struttura, formata da centodue posti,  sottolineando che essa accoglie “soprattutto persone della Comunità  restando però aperta agli anziani presenti sul territorio lombardo“. La direttrice ha poi elencato le varie attività giornaliere che vi si svolgono. Dai concerti di musica classica e leggera, alla musicoterapia elogiando l’impegno del Volontariato Federica Sharon Biazzi che ha donato il giardino del benessere (healing garden). Flavio  Galli, direttore sanitario della RSA ha evidenziato l’impegno di tutti i medici della struttura e il loro sforzo quotidiano di sostenere i disagi derivati dalla pandemia.
In conclusione è intervenuto Enrico Mairov. Nel suo discorso ha ribadito che la nuova UDAI  “sta lavorando per rafforzare i legami con Israele, e anche grazie a Letizia Moratti come sindaco di Milano, assieme a un altro grandissimo amico come il nostro presidente onorario Gabriele Albertini, noi oggi possiamo godere di questa amicizia che ci permette, anche come Sanità della Comunità, di portare molte innovazioni, con Luciano Bassani con cui lavoriamo da trent’anni per migliorare le prestazioni sanitarie alla nostra popolazione ed essere la locomotiva dell’evoluzione sanitaria, soprattutto nella nostra Regione Lombardia con cui lavoriamo da sempre” . Egli ha poi evidenziato che “ho avvisato i nostri amici del Governo israeliano di questa visita istituzionale della vicepresidente della Regione e rinnovano l’invito a visitare lo Stato di Israele”. Infine ha ringraziato Letizia Moratti della sua “amicizia in questi tempi difficili di pandemia, di guerra in Ucraina e di caldo mostruoso; la tua vicinanza – ha ribadito Mairov –  è qualcosa di molto importante per noi”.
Nella foto in alto, da sinistra: Manfredi Palmeri, Raffaele Besso, Davide Nassimiha, Enrico Mairov, Letizia Moratti, Alfonso Sassun, Luciano Bassani, Walker Meghnagi.
Menu