la struttura di plexiglass alla Rsa della comunità ebraica di Milano

La Cassazione riconosce alla CEM lo status di Onlus parziaria. Hasbani: “È una vittoria”

News

di Redazione
Dopo anni di dibattimenti giudiziari, la Cassazione ha confermato in via definitiva che al Comunità Ebraica di Milano è una Onlus parziaria. La vicenda, riportata da alcuni quotidiani nazionali, inizia nel 2011 quando l’Agenzia delle Entrate aveva messo in discussione lo status di Onlus parziaria per le prestazioni sociali e socio-assistenziali di cui godeva la Comunità milanese.
(Nella foto, la Camera degli abbracci creata alla Rsa della Comunità ebraica di Milano durante la pandemia).

Dopo due ricorsi respinti, l’Agenzia delle entrate ha fatto ricorso alla Cassazione, che ha a sua volta respinto anche la richiesta della CEM di essere riconosciuta come Onlus totale per i servizi della scuola ebraica, creata a causa delle leggi razziali e quindi per soggetti disagiati.

Tutta la vicenda è stata seguita dal noto studio legale di Roma di Maurizio Leo, insieme all’Unione delle Comunità ebraiche italiane.

“Questa per noi è una vittoria, che riconosce la bontà del riconoscimento alla Comunità ebraica di Milano di Onlus parziaria, ottenuto anni fa – commenta Milo Hasbani, presidente della Comunità ebraica di Milano -. Sono soddisfatto di questa sentenza che mette fine a tanti anni di ricorsi. La nostra tenacia, nonché la professionalità dello studio che ci ha seguito, sono state premiate”.

 

Menu