Israele invia un team di esperti nelle Filippine per combattere il Covid-19

Mondo

di Paolo Castellano

Tre esperti israeliani di Covid-19 sono volati nelle Filippine per fornire una consulenza al governo filippino sulla campagna vaccinale e sulla gestione delle restrizioni in vista di un possibile miglioramento della situazione epidemiologica. L’annuncio è stato diffuso dalla stampa filippina il 22 giugno.

Come riporta il Jerusalem Post, il team israeliano resterà nelle Filippine fino al 25 giugno.

Dato il buon rapporto tra i due paesi, Israele ha deciso di inviare tre medici in aiuto al governo filippino: Avraham Ben Zaken, vicedirettore delle tecnologie mediche e dello sviluppo delle infrastrutture presso il Sourasky Medical Center di Tel Aviv; Dafna Segol, addetta alla pianificazione al centro di controllo Covid-19 del Ministero della Salute israeliano; e Adam Segal, responsabile della logistica delle operazione presso SLE, una sussidiaria di Teva Pharmaceuticals.

All’aeroporto internazionale Ninoy Aquino di Manila, il team di esperti israeliani è stato accolto da Carlito Galvez Jr. che attualmente è a capo della task force nazionale contro il Coronavirus. Negli scorsi giorni, anche l’ambasciatore filippino in Israele Macairog S. Alberto ha rilasciato una dichiarazione in cui ha elogiato l’iniziativa di Israele.

«A nome del governo filippino, desidero ringraziare il governo israeliano per aver organizzato questa missione e i membri del team medico per la loro generosità nel prendere parte a questa missione per condividere la loro esperienza nel garantire il successo della lotta al coronavirus e del programma di vaccinazione nelle Filippine», ha detto il diplomatico aggiungendo che “Israele è un caro amico, sempre pronto a dare una mano”.

Secondo quanto dichiarato dal governo filippino, gli esperti israeliani aiuteranno a mettere a punto la campagna vaccinale locale con l’obiettivo di condividere le pratiche attuate in Israele applicandole all’interno del territorio delle Filippine.

Il governo filippino ha annunciato di aver acquistato 40 milioni di dosi del vaccino Pfizer. I preparati arriveranno a settembre insieme ad altre dosi del vaccino cinese Sinovac, Sputnik V, Moderna e AstraZeneca. L’obiettivo del Ministero della Salute è di vaccinare la maggior parte della popolazione adulta entro la fine dell’anno.

(foto: Rappler)

Menu