Documenti del Kgb rivelano: Abu Mazen era un agente dell’Urss

Mondo
Abu Mazen con il presidente russo Vladimir Putin
Abu Mazen con il presidente russo Vladimir Putin

Il presidente dell’Autorità palestinese Mahmoud Abbas negli anni Ottanta era un agente del Kgb a damasco. A rivelare la notizia in Israele è stata Channel 1, una delle principali reti televisive israeliane.

Secondo i documenti dell’archivio Mitrokhin visionati dal giornalista di Channel 1, Abbas nel 1983 lavorò a Damasco come agente segreto per l’Urss con il nome in codice di Krotov.

Le autorità palestinesi hanno negato la notizia, sostenendo che si tratta di un nuovo tentativo di Israele di discreditare Abbas.

Le relazioni tra Unione Sovietica e Organizzazione per la Liberazione della Palestina (Olp) sono state piuttosto strette fin dagli anni Sessanta, quando il leader palestinese Yasser Arafat visitò Mosca.

I palestinesi hanno ammesso che Mosca per anni ha rifornito l’Olp di armi e Abbas, secondo le indiscrezioni sarebbe stato l’anello di congiunzione con i sovietici.

Di sicuro c’è che l’attuale presidente dell’Autorità palestinese, prima della missione a Damasco, aveva studiato all’università di Mosca.

Menu