Liliana Segre e l’odio nella società di oggi alla conferenza GariwoNetwork

Italia

di Redazione
Il 23 novembre, in occasione della quinta edizione di GariwoNetwork, la Senatrice a vita Liliana Segre ha condiviso con il pubblico – in presenza fisica e online – la sua ricetta per contrastare l’odio nella società a partire dall’esempio dei giusti, ovvero di coloro che fecero scelte coraggiose rifiutando l’indifferenza.

Inoltre, Liliana Segre ha espresso preoccupazione per l’aumento della violenza e dei cattivi esempi come la serie Netflix Squid Game: «È una serie di una crudeltà incredibile, seguita da milioni di persone. Combattere per la giustizia con questi esempi non è facile».

«Se non avessi speranza non avrei messo insieme la Commissione contro l’istigazione all’odio, ultimo atto della mia vita», ha commentato la Senatrice a vita, aggiungendo che alla “nostra bellissima Costituzione” andrebbe aggiunto il comandamento di “non odiare e vendicarsi”.

Insieme a Liliana Segre, al Network hanno preso la parola il presidente di Gariwo Gabriele Nissim, il presidente della Comissione Affari Esteri alla Camera dei deputati Piero Fassino, il noto corrispondente di guerra polacco Konstanty Gebert e lo scrittore Francesco Cataluccio. 

Su YouTube è possibile rivedere e riascoltare gli interventi integrali degli ospiti della quinta edizione di GariwoNetwork.

Menu