Memoriale aperto, solidarietà alla Comunità Ebraica di Bruxelles

Video

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=sZbRnxv1eM0&feature=youtu.be[/youtube]

Il 26 maggio, in seguito all’attentato antisemita avvenuto nel Museo Ebraico di Bruxelles sabato pomeriggio, la Fondazione Memoriale della Shoah ha aperto le sue porte alla città, in sintonia con l’analoga apertura del Museo Ebraico di Roma, come gesto di solidarietà nei confronti della Comunità belga.

Hanno partecipato alla cerimonia diverse istituzioni e associazioni, presente la vicesindaco Ada Lucia De Cesaris e il Presidente della Fondazione Ferruccio De Bortoli, presenti anche Roberto Jarach, vicepresidente della Fondazione, il Rabbino Capo Rav Arbib e Gadi Schonheit in rappresentanza della Comunità Ebraica di Milano. Sono intervenuti anche il presidente del consiglio provinciale Bruno Dapei, Roberto Cenati in rappresentanza dell’Anpi (Associazione Nazionale Partigiani Italiani), Gabriele Nissim Presidente di Gariwo e un rappresentante del popolo armeno che ha portato il cordoglio della propria gente.

La cerimonia ha così dimostrato che il Memoriale sta diventando sempre più un luogo di raccoglimento per la cittadinanza, le istituzioni e la Comunità Ebraica, come ripetuto negli interventi, anche in tristi occasioni come questa.

Milano, 27 maggio 2014
. Testo e video di Jonathan Misrachi

Menu