Buon compleanno Bob!

Video

di Roberto Zadik

Buon compleanno a Bob Dylan. Ieri il “menestrello di Duluth” ha compiuto il suo settantesimo compleanno e giornali, siti internet e media in genere hanno sottolineato l’enorme contributo artistico, poetico e musicale di questa riservata star del rock nata da una famiglia ebraica askenazita nel 1941 a Duluth, cittadina del Minnesota. Ebreo americano a tutti gli effetti, cantautore prima folk e poi rock, sempre in bilico fra voglia di libertà e senso della famiglia, vecchie e nuove generazioni lo ricordano per classici come “Blowin in the wind”, “Like a Rolling stone” e “Knockin on the Heaven’s door”. Mistico e pacifista, Dylan nelle sue canzoni ha affrontato tematiche  di ogni genere, passando dall’impegno antimilitarista di “Master of war”, ai temi sociali come di “Desolation row” per arrivare a ballate romantiche come “Visions of Johanna” ,”To Ramona” e  la famosa “Just like a woman” e tantissime altre canzoni dai testi poetici e enigmatici. Parole ricche di metafore, come nel testo di “Mr Tambourine man” che lui non ha mai voluto spiegare lasciando nel dubbio l’ascoltatore, interviste rilasciate a fatica, e un alone di impenetrabilità e di ironia hanno reso negli anni Bob Dylan, un personaggio stravagante, dalla personalità complessa e dalla musica indimenticabile. Fra i mille progetti del camaleontico e imprevedibile Bob, il concerto del 22 giugno data in cui il pubblico potrà ascoltarlo all’Alcatraz di Milano (via Valtellina, a partire dalle 21, costo del biglietto, 69 euro).

In questo video rivediamo un Bob Dylan giovanissimo appena arrivato a New York e le sessioni di registrazione di “The Witmark Demos: 1962-1964” , l’ultima parte delle “Bootleg Series”

Menu