Una serata di beneficenza al cinema, organizzata da Adei Wizo di Milano

Feste/Eventi

di Michael Soncin

“Quo Vadis Aida?”. È il titolo del film trasmesso durante la serata di beneficenza organizzata da Adei Wizo – Sezione di Milano, il 29 novembre presso il Palazzo del Cinema Anteo Multisala di Milano. 

L’Adei – Associazione Donne Ebree d’Italia si occupa particolarmente della promozione di attività a sfondo sociale sia nel territorio italiano, sia in Israele, ma anche di eventi di carattere culturale, nel campo nella letteratura. 

Il focus della serata riguardava le case-famiglia del Centro Neve-Wizo, un ente composto da 5 case-famiglia in Israele ad Herzelya, un luogo confortevole dove genitori affidatari si prendono cura di ragazzi dagli 8 ai 18 anni di età. 

Chi sono questi ragazzi? Giovani che sono stati vittima di difficilissime situazioni come severi abusi emotivi o fisici e di abbandono. Fattori che hanno richiesto la rimozione da parte dei servizi sociali.    Una volta arrivati in questo nuovo ambiente i ragazzi vivono in un posto caloroso, frequentano le scuole, e condividono assieme le varie festività.

Tutto questo è possibile grazie ad un gruppo di supporto, costituito da psicologi, assistenti sociali, insegnanti privati che sostengono i genitori affidatari. Ma solo attraverso un sostegno economico questi ragazzi possono essere aiutati a “diventare degli adulti sani emotivamente e di successo”.

E di condizioni difficili parlava proprio il film Quo Vadis Aida , che parla dei catastrofici eventi di Srebrenica avvenuti nel 1995, con al centro della storia una donna che tenterà di fare l’impossibile per salvare la propria famiglia.

La serata presentata da Emanuela Alcalay, Presidente di Adei – Milano, ha visto la prestigiosa partecipazione del giornalista Toni Capuozzo, grande esperto della storia di Srebrenica, il quale ha introdotto la pellicola cinematografica.

Scopri come aiutare Adei Wizo scrivendo a: milano@adeiwizo.org

 

Fonte foto: Adei Milano

Menu