Burekitas: il finger food che ti sorride

di Naomi Stern

Mi sono sempre stupita di come finissero in fretta le burekitas. Sia che le trovassi al Tempio, sia che le cucinasse mia mamma, non sono mai riuscita a vedere un vassoio di burekitas pieno. Le burekitas sono infatti il classico cibo a cui nessuno sa resistere, come se ci fosse una forza nascosta dentro di noi che ci spinge a non poterne fare a meno. Sarà per il particolare mix di consistenze, croccante nel bordo, friabile al centro e con il cuore morbido e saporito, sarà per il gusto salato e vivace al punto giusto, sarà per la forma simpatica che ricorda un grande sorriso, le burekitas sono un vero piacere per il palato e per gli occhi.

Ingredienti
Per la pasta
• 1 e mezza tazzina da caffè di acqua
• 1 e mezza tazzina da caffè di olio EVO
• 300 gr di farina • 1 cucchiaino di sale

Per il ripieno di formaggio:
• 70 gr. di quartirolo
• 70 gr di parmigiano
• 70 gr di groviera o emmental
• 1 rosso d’uovo
• 1 cucchiaino di besciamelle (facoltativo)

Preparazione
In una padella portare a bollore acqua, olio e sale. Spegnere il fuoco, aggiungere la farina amalgamandola inizialmente con una forchetta e poi a mano. Per il ripieno mescolare insieme i formaggi precedentemente grattugiati con l’uovo, il sale e il pepe. Stendere la pasta, ricavare dei cerchi di diametro 8 cm. Mettere un cucchiaino del ripieno su una metà del cerchio e chiudere con l’altra metà della pasta in modo da formare delle mezzelune. Decorare a piacere con il sesamo. Cuocere a 180 gradi per 20-25 minuti.

Menu