Bielorussia

Bielorussia: per le violenze di Lukashenko tremano anche gli ebrei

Mondo

di Anna Lesnevskaya
Dopo il “rapimento” di Maria Kolesnikova, l’ultima leader anti-Lukashenko, torna in prima pagina il “caso Bielorussia”, dove i giovani vengono arrestati senza motivo e si teme per la propria sicurezza ogni volta che si scende in strada, anche se non si partecipa ad alcun tipo di manifestazione. Un’inchiesta sul campo.

Menu