Il logo Intel

Intel acquisisce la start-up israeliana Screenovate per 150 milioni di dollari

Tecnologia

di David Fiorentini
Il gigante della Silicon Valley Intel ha annunciato l’acquisizione della start-up israeliana Screenovate, uno sviluppatore di soluzioni di beaming e mirroring per i dispositivi mobili. Come riporta il quotidiano economico Calcalist, la somma della transazione si aggira sui 150 milioni di dollari.

Screenovate, fondata nel 2009 da Joshua Glazer, è entrata nel panorama internazionale dell’Hi-Tech per la tecnologia dello “screen-mirroring”, il software che permette di visualizzare il contenuto dello schermo di uno smartphone su altri dispositivi, come televisori e monitor.

L’accordo sancisce la quinta acquisizione da parte di Intel di una start-up israeliana in cinque anni. Nel 2016, aveva comprato Replay Technologies, uno sviluppatore di tecnologie di ricostruzione 3D; nel 2017, per la mastodontica cifra di 15 miliardi, Mobileye, un’azienda specializzata nei programmi di guida autonoma; nel 2019 Habana Labs, un chipmaker artificiale; e nel 2020 l’applicazione per pianificare gli spostamenti con i mezzi pubblici Moovit.

Come riportato dal Times of Israel, Jim Johnson, Vicepresidente di Intel e Direttore Generale del dipartimento di client engineering, ha spiegato come l’azienda si ponga l’obiettivo di “realizzare soluzioni innovative che soddisfino nel modo più ottimale le esigenze dei nostri clienti, compresa la necessità di un’esperienza utente fluida ed efficiente su PC e sulla piattaforma Intel Evo. L’acquisizione di Screennovate ci aiuterà a raggiungere questo traguardo in quanto completa il nostro portfolio tecnologico e fornisce soluzioni utente per i nostri clienti”.

Dopo l’acquisizione, Screenovate si unirà al Client Computing Group di Intel. Una notizia molto entusiasmante per il fondatore e CEO di Screenovate Joshua Glazer, il quale ha dichiarato: “L’opportunità di entrare a far parte di Intel con la sua copertura di mercato, la sua potenza tecnologica e le sue eccellenti connessioni apre nuovi orizzonti per tutti noi”.

Menu