Salvò il diario di Anna Frank

Eventi

Miep Gies aveva 100 anni. Nascose la famiglia della ragazza durante le persecuzioni naziste. Era l’ultima superstite del gruppo di persone che cercarono di proteggere e di nascondere Anna Frank e i familiari dalle persecuzioni naziste durante la seconda guerra mondiale.


Miep Gies era nata a Vienna. Nel 1942 lavorava come segretaria di Otto Frank, il padre di Anna, quando questi le confidò che voleva trovare un rifugio per proteggere la famiglia. Quando i nazisti scoprirono il rifugio e arrestarono la famiglia Frank e gli altri fuggitivi, Miep Gies si incaricò di custodire il diario di Anna, su cui la ragazza aveva raccontato i due anni in cui era rimasta nascosta. E nel 1945, quando la giovane era ormai morta di tifo nel campo di concentramento di Bergen-Belsen, lo consegnò al padre, l’unico sopravvissuto della famiglia.

Menu