Le “Radici” di Norma Picciotto

Arte

L’Adei Wizo di Milano entra quest’anno nel circuito del PhotoFestival presentando “Radici”, mostra fotografica di Norma Picciotto. Giunto alla sua settima edizione, PhotoFestival è il percorso espositivo esclusivamente dedicato al mezzo fotografico, che per più di un mese, tra aprile e maggio, coinvolgerà gallerie d’arte e spazi espositivi di Milano, attraverso una serie di mostre storiche e contemporanee.

Gli spazi della sede Adei si apriranno dunque agli appassionati milanesi di fotografia, ospitando le opere di Norma Picciotto che, da qualche anno ormai, dopo una vasta e lunga esperienza nel fotogiornalismo d’inchiesta con l’agenzia De Bellis, si è dedicata ad una fotografia più intima, artistica. Siamo nello spazio della ricerca di sé, e quindi delle “Radici” che danno il titolo alla mostra.

Scrive Roberto Rizzente su Artitude: «Quelle radici ebraiche, sefardite, di cui è figlia e che premono per essere immortalate in uno scatto, un pensiero, un’immagine. Come se, giunta alla maturità, dopo anni spesi a raccontare la grande Storia, d’un tratto sentisse il bisogno di ristabilire un dialogo, un equilibrio, con se stessa prima che con gli altri. Ed ecco allora il flusso della memoria. Sospesi in una bolla di sapone i simboli del passato irrompono improvvisi».

Nascono così dei collage digitali in cui Norma Picciotto fonde passato e presente, immagini ritagliate da vecchi album di famiglia si sovrappongono, alla ricerca di nuovi significati e nuovi racconti, con elementi della contemporaneità ma anche dell’assoluto: il mare, il cielo, il deserto.

«Nel silenzio del deserto, – scrive ancora Rizzente – rifulgono i manoscritti di Qumran (Una casa per il libro). Tra le rovine della fortezza di Masada, prende forma la moderna città di Tel Aviv e il suo museo di arte moderna (Masada non cadrà una seconda volta). Tra gli ulivi e i cipressi di Gerusalemme fanno eco i rabbini (Tradizione)».

Inaugurazione giovedì 4 aprile, ore 18.00, Adei Wizo, via Tuberose 14 Milano. La mostra, curata da Silvia Guastalla, resterà aperta dal 4 al 24 aprile, dal lunedì al giovedì, ore 10-13/14-18 – venerdì ore 10-13, ingresso libero. Info: www.normapicciotto.it

Menu