Gadi Luzzatto Voghera per la Scuola Primaria

Scuola

A cura del Team Infanzia Primaria
Tra i vari corsi di aggiornamento e lavori per commissioni che ogni anno impegnano le morot della Scuola Primaria nel mese di Giugno, quest’anno si è distinto un corso di Storia Ebraica, tenuto dal direttore del CDEC Gadi Luzzatto Voghera. 

Mostrando forte coinvolgimento nella missione educativa e formatrice della scuola Primaria, il Direttore Luzzatto Voghera ha presentato i capisaldi della storia ebraica nello scorrere dei secoli.

Con la sua precisa narrazione ha messo in luce, nel percorso di oltre tremila anni di Storia Ebraica, gli snodi fondamentali e gli elementi di continuità accanto a quelli di articolazione e rottura.

La scelta del concetto di “civiltà ebraica” aiuta in questo senso, ha sottolineato il Direttore del CDEC, a descrivere un itinerario storico complesso e plurale.

Quindi non Storia solo di persecuzioni che, come sosteneva Salo Baron, è Storia dell’antisemitismo, ma Storia sociale, culturale e religiosa, che è Storia di un popolo.

Fil rouge delle svolte che ci hanno condotti nel tempo sono stati tutti gli eventi in cui gli ebrei sono stati protagonisti di innovazione e autodeterminazione, elementi importantissimi per trasmettere, a livello educativo, proattività, ascolto e sguardo di insieme sul mondo.

Le lezioni si sono concluse con una visita al Memoriale e alla Biblioteca del CDEC, ma avranno un seguito l’anno prossimo.

Al Memoriale della Shoà, di fronte alla parola “Indifferenza” le morot sono state accolte dal presidente della Fondazione Memoriale Roberto Yarach, che ha rivolto un caloroso saluto.

Il collegio ha poi seguito una visita guidata dall’ottima Talia Bidussa, che ha mostrato i luoghi della deportazione da Milano, spiegando accuratamente la parte storica e ha anche descritto gli importanti elementi architettonici del luogo, che fanno della visita al Binario 21 un momento di conoscenza sempre molto potente. La conoscenza di Binario 21 è per le docenti caposaldo nella formazione, da approfondire in ogni aspetto, anche se le indicazioni di Yad Vashem circa la didattica della Shoà, seguite dalla Scuola Primaria, prevedono che fino alla quinta non si parli di sterminio a bambini e bambine, bensì si narri la storia della Shoà solo tramite storie di salvati e Giusti tra le Nazioni.

Il corso si è quindi concluso con la visita alla nuova Biblioteca del CDEC, dove si è svolta l’ultima lezione di Luzzatto Voghera in una cornice di studio, silenzio e luci che hanno lasciato un’impronta profonda nel corpo docente, come sempre avviene quando ci accostiamo al CDEC e al Memoriale. Grazie a questi luoghi e agli studiosi che vi operano e ne condividono l’insegnamento.

Menu