Un impegno costante nel sociale

di Roberto Zadik

Le auto attrezzate del Volontariato Federica Sharon Biazzi sono disponibili  per chiunque abbia bisogno di un accompagnamento. Non solo per gli iscritti alla Comunità e per gli ospiti della RSA Arzaga ma, grazie agli operatori sociali del Comune che ne richiedono l’intervento, anche su tutto il territorio milanese

Attivo da una ventina d’anni, dal 2000, il Volontariato “Federica Sharon Biazzi” agisce nel sociale, tra le altre cose accompagnando con i suoi veicoli chiunque abbia problemi motori, sia iscritti alla Comunità sia esterni. Sempre dinamici e propositivi, nonostante gli ostacoli di questo difficile anno di pandemia e una pausa di due mesi, i suoi zelanti operatori agiscono concretamente e in maniera riservata, lavorando incessantemente per il bene comune.
Prima del Covid, i volontari accompagnavano, gratuitamente, quasi esclusivamente gli anziani, con sofisticate vetture dotate di pedane, nelle varie destinazioni dove intendessero recarsi, dalle visite agli amici, ai parenti, alle uscite al cinema oppure dal medico e in ospedale. Poi la collaborazione con la Casa di Riposo si è interrotta a causa del coronavirus e i volontari hanno lavorato su varie fasce d’età, dai bambini agli adulti, affetti da problemi di disabilità motoria. Purtroppo l’anno scorso uno di questi veicoli è stato rubato e a quanto pare ad attirare l’attenzione dei malintenzionati sarebbero state le pedane che sembra siano molto costose. Nonostante la pronta denuncia per furto, l’associazione è stata costretta ad acquistare un altro veicolo pagandolo con i soldi dell’assicurazione. Inoltre, grazie alla sponsorizzazione dell’Ucei e a donazioni private, sono state comprate altre macchine, in tutto cinque veicoli, tutte assai tecnologiche e attrezzate con le apparecchiature idonee per i servizi svolti e le apposite pedane per permettere la salita e la discesa dai veicoli dei pazienti e dello staff. Fra le attività svolte per la RSA Arzaga, i volontari, prima della pandemia, assistevano i pazienti attraverso esercizi di fisioterapia, attività in palestra così come attraverso rilassanti passeggiate nel giardino della struttura. L’associazione Sharon Biazzi viene incontro sia ai problemi motori dei pazienti sia al bisogno di compagnia e di sostegno emotivo degli appartenenti alla terza età. Infatti tutto è cominciato tenendo compagnia alle persone sole, fornendo grande sostegno morale oltre che pratico ai loro assistiti.

Menu