Parole di Torah

Una candela, per distinguere il bene dal male

Parole di Torah

di Joseph Salvadori
In alcune Comunità Ebraiche d’Italia vi è lo strano uso di utilizzare la candela alla cui luce abbiamo letto la Meghillà di Echà, durante la triste notte di Tishà Be’Av, per accendere molti mesi dopo lo Shamash nelle notti di Chanukkà.

Pesach, il tempo liberato

Parole di Torah

di Rav Alfonso Arbib
Durante il passaggio nel deserto, la manna nutre Am Israel, affrancandolo dalla necessità di procacciare il cibo. E dando così al popolo ebraico la possibilità di avere tempo per crescere spiritualmente e incontrare il proprio destino.

Devar Torà / Le Halakhòt di Pèsach

Parole di Torah

di Ufficio Rabbinico
La festa di Pèsach ricorda l’uscita degli ebrei dall’Egitto, evento che viene ricordato non solo con le parole e il pensiero ma anche attraverso l’osservanza di una serie di regole pratiche.

La consacrazione del tempo

Parole di Torah

I lumi dello Shabbat devono rimanere accesi sino al termine del pasto, o almeno sino al Qiddush e all’inizio del pasto. Se non si gode della luce dei lumi nel pasto dello Shabbat, non si è messa in pratica la mitzwàh

Menu