Opinioni

Una risposta a Israel e Guastalla

Opinioni


Abbiamo letto l’articolo di Guido Guastalla e di Giorgio Israel, pubblicato il 26 novembre sul Corriere della Sera. In Italia il dialogo ebraico-cristiano ha coinvolto, a più livelli e da diversi anni, numerosi intellettuali sia ebrei sia cristiani, credenti e no, nonché persone di buona volontà.

Dialogo interreligioso

Opinioni


Con cronologia che qualcuno potrebbe ritenere correlata agli eventi, al fermo ribadimento della sospensione del dialogo con la Chiesa cattolica opportunamente ribadito

Rapporti ebraico-cattolici: un momento difficile

Opinioni


nello scorso febbraio a seguito della reintroduzione, seppur con l’apporto di alcune modifiche, dell’Oremus della liturgia del Venerdì Santo secondo il rituale tridentino di Pio V, contente l’invocazione “Dio illumini i loro cuori affinché riconoscano Gesù Cristo salvatore di tutti gli uomini”, permane, a parere dell’Assemblea Rabbinica Italiana, tuttora non risolta; il Dialogo ebraico-cristiano in Italia, da parte ebraica, attraverso i suoi esponenti più autorevoli e rappresentativi, è stato sempre positivamente considerato e lealmente sostenuto e alimentato; la Giornata del Dialogo ebraico-cristiano o dell’Ebraismo, promossa dalla Chiesa Cattolica e da alcuni anni organizzata e gestita in comune dalla Conferenza Episcopale Italiana e dall’Assemblea Rabbinica Italiana, non vedrà quest’anno la partecipazione della parte ebraica

Sia lieve la terra a Eluana

Opinioni


Vorrei che fosse lui a permettere alla volontà di Eluana espressa in vita, di esplicarsi, e vorrei anche che per tutte le Eluane e i papà che si trovano di fronte alla scelta inestricabile che hanno loro da fare, il Parlamento fosse in grado di adottare una legge sul testamento biologico che evitasse, ad una famiglia, di dover attendere da un giudice supremo l’autorizzazione ad eseguire la propria volontà o quella di un proprio congiunto.

Salviamo Israele da chi crede di amarlo

Opinioni


Lo storico israeliano Zeev Sternhell di 73 anni, studioso del fascismo, professore alla Hebrew University e attivista di Peace Now è stato ferito a Gerusalemme in un attentato organizzato dall’estrema destra

Eutanasia e pensiero ebraico

Opinioni


di Eluana Englaro, in stato vegetativo da 16 anni, con la sentenza che consente di interrompere l’alimentazione artificiale che la tiene in vita, riapre in Italia la discussione sull’eutanasia, anche se in questo caso, dice il padre della giovane: “si tratta di lasciare che la natura riprenda il suo corso”. Qual è il pensiero ebraico a riguardo?

Il valore dell’uomo

Opinioni


la notizia è data in evidenza: “Israele-Hezbollah, via allo scambio di prigionieri e salme al confine. 14:15 ESTERI Il movimento sciita consegna i resti dei due soldati israeliani deceduti: erano stati rapiti nel 2006. Esplode la rabbia dei parenti delle vittime a Gerusalemme. Tel Aviv pronta a restituire decine di corpi. Hamas si complimenta con Hezbollah”. La notizia è estremamente dolorosa, atroce – la conferma della morte di entrambi i rapiti israeliani, Ehud Goldwasser e Eldad Regev, dopo il cinico e feroce balletto di informazioni dei giorni scorsi da parte libanese.

Quando i pregiudizi incontrano l’insicurezza

Opinioni


nei lager nazisti, come noi ebrei hanno conosciuto il pregiudizio, conoscono le accuse e le punizioni collettive. Oggi subiscono discriminazioni, attacchi, violenza. A Napoli i loro campi sono stati bruciati da emissari della camorra, ma molta gente comune, gente “per bene” ha approvato più o meno esplicitamente le violenze. Il presidente Ucei Renzo Gattegna ha dichiarato. “L’indiscriminata espulsione di massa di un gruppo etnico potrebbe forse produrre momentanei consensi e una breve ed effimera illusione, ma ben presto la vera natura discriminatoria di un simile atto emergerebbe con chiarezza e verrebbero messi a nudo tutti gli errori e le omissioni che nel tempo hanno prodotto questa degenerazione ingovernabile”.

OyOyoy! Una cucina per le idee

Opinioni


è il presidente del festival di Cultura Ebraica Oyoyoy! organizzato da Monferrato Cult. In questa intervista fa il punto sull’edizione in corso e sulle aspirazioni di questa manifestazione che ogni anno riesce a coinvolgere ed emozionare sempre più persone

Libertà e responsabilità

Opinioni

Dopo Pesach, la festa della nostra libertà, e dopo il 25 aprile, festa della Liberazione dal nazifascismo, proponiamo un passo di Amos Luzzatto, dal suo ultimo libro, Libertà, sul tema della responsabilità individuale, presupposto di ogni convivenza civile.

A proposito della “preghiera per gli ebrei”

Opinioni


Summorum Pontificum del 7 luglio 2007, Papa Benedetto XVI reintroduce la possibilità di utilizzare la formula liturgica pre-conciliare, in lingua latina, per la celebrazione eucaristica. A seguito di tale provvedimento, il Pontefice modifica la preghiera per gli ebrei

Un’opinione sul progetto di “Giornale nazionale Ucei”

Opinioni


la parola, il dibattito, la nascita di un nuovo mezzo di informazione, che sia a stampa o sul web, è sempre un’occasione piacevole, uno stimolo al confronto, un pungolo alla curiosità. La morte di un giornale, invece, è un evento che ci fa sentire un po’ meno liberi, un po’ più poveri.

Menu