“Soros dietro al Coronavirus”. Scoppia la polemica sul portavoce di Trump

di Paolo Castellano
A metà aprile, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha nominato un nuovo portavoce del Dipartimento della Sanità. Alex Azar, che sin dall’inizio aveva seguito l’emergenza Coronavirus negli USA, è stato rimpiazzato da Michael Caputo. Quest’ultimo però è stato accusato di antisemitismo dalla CNN.

Il network televisivo americano ha infatti scovato molti tweet – prontamente cancellati al momento della nomina –  di Caputo in cui il neo-portavoce insultava George Soros e la famiglia Rothschild. Caputo li aveva accusati di sfruttare la pandemia per fare affari ed espandere il loro controllo sulla società.

Come riporta il The Times of Israel, il 24 aprile la CNN ha pubblicato i tweet provocatori e offensivi di Caputo. Caputo aveva fatto considerazioni razziste sui cinesi con immagini di dubbio gusto; aveva inoltre affermato che il partito democratico voleva che gli americani morissero per impedire una rielezione di Trump alla Casa Bianca. Non sono mancate anche dietrologie sull’operato dei media americani.

Per esempio. Il 17 marzo, Caputo ha risposto su Twitter all’economista David Rothschild riguardo a una considerazione sull’operato di Trump. L’economista scrisse che “Trump voleva ammazzare le persone per restare al potere”. Caputo gli rispose, definendolo “lo sfintere di una famiglia dell’élite che brama da sempre il controllo”. David Rothschild non è imparentato con la nota famiglia di imprenditori, che per secoli è stata diffamata con teorie antisemite sul controllo del mondo.

Altri tweet di Caputo hanno invece preso di mira George Soros. Il 15 marzo, il neo-portavoce del Dipartimento alla Sanità ha fatto una considerazione sulle attività dell’ebreo filantropo durante l’emergenza Covid-19. Caputo ha fatto intendere che Soros sfrutti il virus per raggiungere più potere nella società americana. «Stai scherzando? L’agenda politica di Soros RICHIEDE una pandemia», ha twittato Caputo. In realtà, durante l’emergenza Coronavirus George Soros ha donato milioni di dollari per assistere i più deboli.

La CNN ha chiesto un commento a Caputo e allo staff di Trump. Ancora nessuno ha risposto.

Michael Caputo è stato uno dei collaboratori di Trump durante la campagna elettorale del 2016. Da poche settimane è stato promosso portavoce del Dipartimento della Salute e dei Servizi umani.

Menu