Astronauti nel Negev simulano un'operazione su Marte

Astronauti simulano un’operazione su Marte nel deserto del Negev

di Redazione
All’interno di un enorme cratere nel deserto israeliano del Negev, bruciato dal sole, una squadra che indossa tute spaziali si avventura in una missione per simulare le condizioni su Marte. Il Forum spaziale austriaco ha creato una finta base marziana con l’agenzia spaziale israeliana a Makhtesh Ramon, un cratere profondo 500 metri (1.600 piedi) e largo 40 chilometri (25 miglia).

Come riporta il Times of Israel, i 6 partecipanti  all’operazione MADEE-20 Mars Simulation – provenienti da Austria, Germania, Israele, Paesi Bassi, Portogallo e Spagna – hanno dovuto superare estenuanti test fisici e psicologici. Durante la loro missione, che durerà fino al 31 ottobre, condurranno test anche su un prototipo di drone che funziona senza GPS e su veicoli di mappatura automatizzati a energia eolica e solare.

La missione ha l’obiettivo di condurre esperimenti in vista delle future missioni di esplorazione umana e robotica sul pianeta rosso. Secondo quanto riferisce Haaretz, sono state assegnate loro 24 ricerche. Fra queste: come affrontare una situazione di inquinamento atmosferico in un ambiente arido che non sia mai stato sottoposto ad alcuna influenza umana; le ripercussioni fisiche della dieta degli astronauti e quali situazioni di ansia o depressione potrebbero maturare fra i membri dell’equipaggio.

 

Menu