Gaza, l’UNRWA critica l’IDF ma sotto una sua scuola c’era un tunnel scavato da Hamas

di Paolo Castellano

A Gaza i tunnel del terrore di Hamas esistono veramente e ora lo dichiara anche una delle agenzie dell’Onu. Il 6 giugno un comunicato dell’Agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e l’occupazione dei rifugiati palestinesi nel Vicino Oriente (UNRWA) ha infatti confermato il ritrovamento di una struttura sotterranea nei pressi di una sua scuola. La rivelazione è stata riportata da i24NEWS.

In base alla dichiarazione dell’UNRWA, si apprende che “l’aeronautica israeliana ha condotto attacchi che hanno causato danni agli edifici dell’UNRWA, in particolare a una scuola preparatoria Zaitoun per ragazzi dell’UNRWA e a una scuola elementare per ragazzi”.

L’Agenzia dell’Onu ha ribadito che le sue installazioni sono inviolabili e che hanno un simbolo sul tetto che le contraddistingue. Tuttavia, l’UNRWA ha riconosciuto che negli edifici colpiti non ci fossero studenti, insegnanti e altro personale: «Nessun sfollato si trovava all’interno della scuola al momento degli attacchi e non sono state provocate lesioni fisiche».

Il comunicato dell’UNRWA non ha specificato se coloro che si trovavano nell’edificio siano stati avvertiti del bombardamento mirato da parte dell’Israel Defense Forces (IDF), che per non coinvolgere i civili palestinesi negli scontri con i terroristi di Hamas segnala con diversi metodi un imminente attacco.

Come riporta Israel National News, l’UNRWA ha poi aggiunto di aver fatto un sopralluogo il 31 maggio per valutare i danni alla struttura colpita dall’IDF. Dopo aver esaminato le condizioni dei locali, l’Agenzia dell’Onu ha rilevato una cavità nel terreno di circa 7.5 metri sotto la sua scuola, tracce di ciò che sembrava essere un tunnel.

L’UNRWA ha sostenuto che il tunnel emerso dai bombardamenti non era collegato al suo edificio scolastico e che non c’è alcuna indicazione “dell’esistenza di punti d’ingresso o uscita per il tunnel all’interno dei locali”.

L’Agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e l’occupazione dei rifugiati palestinesi nel Vicino Oriente (UNRWA) è stata creata nel 1949 per fornire aiuti ai più di tre milioni dei cinque milioni di “profughi palestinesi” registrati in Giordania, Libano, Siria e territori assegnati all’Autorità Palestinese.

Il governo israeliano ha più volte accusato l’UNRWA di collaborare con il terrorismo palestinese, in particolare con Hamas. Per esempio, nel 2014 durante l’operazione israeliana Margine protettivo vennero scoperti depositi di razzi in un edificio scolastico gestito dall’Agenzia Onu. Inoltre, furono scoperte trappole esplosive in una clinica palestinese dell’UNRWA che costarono la vita a tre soldati dell’IDF.

Dunque l’UNRWA torna al centro delle polemiche dopo le proteste palestinesi che hanno chiesto la rimozione del suo direttore a Gaza, Matthias Schmale, per non aver contestato le frasi sui bombardamenti mirati israeliani durante un’intervista trasmessa da Channel 12 News.

La scorsa settimana, Hamas ha ridicolizzato Schmale definendolo “un portavoce dell’esercito israeliano“.

Menu