Il Piemonte in Israele

Mondo

La società Dante Alighieri, da sempre impegnata nella diffusione della lingua e della cultura italiane all’estero, ha portato quest’anno Israele in Piemonte grazie all’iniziativa del suo comitato di Gerusalemme che ha organizzato un percorso culturale e un viaggio attraverso le terre piemontesi.
Alisa Ben Abu, della sede israeliana della Dante Alighieri, con il patrocinio della regione Piemonte e dell’ambasciata d’Italia in Israele, il sostegno dell’Istituto Italiano di Cultura e del consolato generale d’Italia a Gerusalemme, ha ospitato il convegno dal titolo Gerusalemme incontra il Piemonte.
Articolato in sette appuntamenti, dal 26 aprile al 17 maggio, il seminario ha analizzato la storia letteraria, artistica e culturale del Piemonte, tra musiche liriche, canti popolari e proiezioni di cortometraggi. La storica dell’arte Enrica Pagella ha raccontato a un pubblico di quasi 100 presenti le bellezze di Palazzo Madama, mentre l’archeologo Dan Bahat ha preparato per il pubblico israeliano un percorso virtuale nel famoso Museo Egizio di Torino. Jonathan Ottolenghi del ristorante “Mela e Pera” ha offerto un pranzo con tutte le delizie piemontesi a cui hanno partecipato 80 invitati.
“Sono sicura che ora gli israeliani conoscono molto meglio il Piemonte”, dice Alisa Ben Abu “ogni anno la Società Dante Alighieri organizza seminari su diverse regioni italiane, come Roma, Venezia e Toscana, ma poiché mia madre è originaria di Cuneo, gli incontri sul Piemonte erano per me particolarmente importanti. Per l’anno prossimo stiamo già organizzando un seminario sulla Regione Sicilia e sono sicura che avrà altrettanto successo”. Il percorso si è concluso con un viaggio vero e proprio dal 27 maggio al 5 giugno alla volta della terra Pede Montium, a cui hanno aderito piu di 30 persone.

Menu