Volo Egyptair

La compagnia di bandiera EgyptAir completa il primo volo Il Cairo-Tel Aviv

Mondo

di David Fiorentini
Il primo volo commerciale di EgyptAir, la compagnia di bandiera dell’Egitto, tra Il Cairo e Tel Aviv è atterrato domenica 3 ottobre all’aeroporto internazionale David Ben Gurion. Il volo ha inaugurato una nuova tratta dell’azienda egiziana che adesso garantirà quattro voli commerciali nonstop alla settimana.

Come riporta Arab News, L’ambasciata israeliana al Cairo ha twittato che i voli diretti sono “un segno importante del rafforzamento dei legami bilaterali tra i due Paesi, in particolare a livello delle relazioni economiche”.

Finora, gli unici voli commerciali tra Israele ed Egitto erano operati da Air Sinai, una filiale di EgyptAir, che fin dagli anni Ottanta, secondo i termini dell’accordo di pace del 1979, hanno continuamente collegato i due aeroporti internazionali. Tuttavia, i suoi voli sono sempre rimasti inosservati a causa delle costanti tensioni tra le due nazioni. Infatti, Air Sinai, per evitare malumori in patria, non ha mai utilizzato aerei contrassegnati con la bandiera egiziana.

Aria di disgelo fra Egitto e Israele

La notizia giunge giusto due settimane dopo che il Primo Ministro israeliano Naftali Bennett ha incontrato il Presidente egiziano Abdel Fattah el-Sissi a Sharm el-Sheikh, la prima visita pubblica in Egitto di un leader israeliano in più di un decennio. Dopo il summit, Bennett aveva parlato di “un incontro importante e molto buono” con il leader egiziano, in cui i due “hanno gettato le basi per profondi legami”.

Da tempo Israele ed Egitto hanno dato segnali di disgelo e di vicinanza. Già nel mese di Agosto, ad esempio, Israele aveva rimosso un avvertimento di pericolo ai suoi cittadini sui viaggi nella penisola del Sinai. Inoltre, i due Governi condividono interessi di sicurezza nazionale legati alla stabilità della Striscia di Gaza. L’Egitto, come Israele, vede i governanti di Hamas come una seria minaccia, sia per il Sinai sia per la tutela del Mediterraneo orientale.
Che sia pure questo frutto della distensione generata dagli Accordi di Abramo?

Menu