Bashar al-Assad e Valòdimir Putin (Fonte: http://www.kremlin.ru/events/president/news/56135/photos)

Bashar Al-Assad: “Zelensky è un sionista che sostiene i nazisti. E l’Occidente mente su tutto”

di Redazione
Volodymyr Zelensky è “un ebreo sionista” che “sostiene i nazisti che hanno ucciso gli ebrei”. Lo ha dichiarato la scorsa settimana il dittatore siriano Bashar al-Assad durante un discorso sulla Giornata degli insegnanti siriani, tradotto dal Memri.

“L’Occidente ha dimostrato di non avere né amici né nemici. Ha un solo nemico: chiunque ostacoli i suoi interessi materiali”, ha anche affermato. “Il comunismo, l’Islam, il nazismo, la Cina, la Russia o chiunque altro non sono i nemici dell’Occidente”, ha proclamato. “Se servono gli interessi [dell’Occidente], sono amici. In altre parole, non hanno principi”.

“La verità più brutta di tutte – e non molte persone lo sanno – è la bugia che l’Occidente e il sionismo si oppongono al nazismo“, ha affermato Assad. “Non molte persone sanno che i leader dei nazisti in Ucraina – organizzazioni naziste che hanno collaborato strettamente con Hitler in termini di sicurezza, militare e ideologia – furono cacciati [dall’Ucraina] alla fine della seconda guerra mondiale, alcuni di loro in Europa, e alcuni di loro in America”.

“Negli anni ’50, la CIA chiese all’amministrazione americana di revocare il divieto a questi gruppi nazisti, perché l’America ne aveva bisogno in Ucraina, che faceva parte dell’URSS”, ha detto.

“Ciò che prova questi fatti storici oggi è che Zelensky è un ebreo sionista, eppure sostiene le organizzazioni nazionaliste estremiste che hanno combattuto [insieme ai nazisti] nella seconda guerra mondiale quando Hitler invase [l’URSS], e alcuni di loro hanno preso parte ai massacri commessi contro gli ebrei”, ha affermato Assad. “Allora come mai quell’ebreo sionista sostiene queste organizzazioni? L’Occidente sostiene queste organizzazioni, che oggi sono chiamate l'”organizzazione Azov” di destra”.

“E l’Israele sionista, che continua a piangere per le vittime dell’Olocausto, sostiene un leader che sostiene i nazisti che hanno ucciso gli ebrei”, ha detto. “Questo dimostra che l‘Occidente sta mentendo in tutto ciò che sta dicendo, e non si preoccupa di nient’altro che governare il mondo, depredare risorse e riempire le sue casse”.

Le affermazioni di Assad non sono supportate da prove storiche. Gli Stati Uniti combatterono e aiutarono a distruggere il nazismo nella seconda guerra mondiale e gli ebrei furono le principali vittime dei nazisti. Il dittatore esagera anche selvaggiamente l’uso da parte della CIA degli ex nazisti, cosa praticata anche dal KGB sovietico.

Il Battaglione Azov è una milizia ucraina neonazista di estrema destra. Non esisteva durante l’era nazista ed è stata fondata nel 2014. Il presidente Zelensky non ha mai espresso sostegno al nazismo e ha più volte paragonato l’invasione russa dell’Ucraina alle azioni del regime di Hitler durante la seconda guerra mondiale.

Assad è uno degli alleati più devoti della Russia ed è stato sostenuto dalla Russia durante gli 11 anni di guerra civile in Siria, durante i quali il regime di Assad è stato accusato di aver commesso numerose atrocità, incluso l’uso di armi chimiche contro i civili.

(Bashar al-Assad e Valòdimir Putin (Fonte: Wikimedia Commons)