A Masada, di corsa

Mondo

Un itinerario inconsueto.
Il ricco panorama di corse agonistiche e non, organizzate annualmente in Israele a scopo benefico oppure per promuovere il processo di pace, si arricchirà nel 2008 di una nuova manifestazione sportiva.
L’Agenzia Viaggi Ovunque di Modena, con il patrocinio del Ministero del Turismo Israeliano, organizza la prima corsa da Arad a Masada, che si terrà il prossimo 16 aprile 2008, nell’ambito delle numerose iniziative legate alle celebrazioni dei sessant’anni dello Stato ebraico.
Si tratta di una corsa a piedi di carattere agonistico, che porterà i concorrenti dalla città di fondazione nel Negev fino alla fortezza di Erode il grande, per una lunghezza complessiva di 25 chilometri, poco più di una mezza maratona.

L’itinerario scelto dall’organizzazione non segue il tradizionale “sentiero del serpente” dal lato est, ma privilegia la splendida strada 3199 che da Arad scende verso Masada, attraversando i wadi raccontati da Amos Oz. Un tracciato reso apparentemente agevole dall’altimetria in leggera discesa verso il Mar Morto, ma che si concluderà con l’impegnativa salita finale e dovrà comunque confrontarsi con l’arido clima desertico. L’ingresso alla fortezza avverrà attraverso la Porta occidentale, percorrendo la famosa rampa costruita dalle legioni romane durante l’assedio del 73 d.C.

Info: Ovunque Running (www.ovunqueviaggi.it – e.mail running@ovunqueviaggi.it).

Menu