Anche la cucina alle Maccabiadi

19/06/2017

Il prossimo 4 luglio cuochi e abili esperti di gastronomia ebraica internazionale si sfideranno “a colpi di ricette” in Israele nelle corso delle “Maccabiadi”, giunte alla 20esima edizione, che per la prima volta ospitano una competizione culinaria. Il cibo, come la musica, è un linguaggio universale e al tempo stesso rappresenta la cultura dei Paesi e dei popoli.

 

Daniela-Di-Veroli-683x1024La Maccabiade di cucina è organizzata dal presidente di Maccabi World Union, Bob Spivak, in collaborazione con Michael Solomonov, vincitore del premio James Beard Award, e dal cuoco innovatore Ido Zarmi. Ma chi saranno i protagonisti di questa “sfida all’ultimo fornello”? Cuochi professionisti provenienti da vari Paesi. A cominciare dall’Italia con Daniela Di Veroli (nella foto), Giulia Gallichi Punturello e Giovanni Terracina, all’americano Lissadel Cohen Serrins, agli spagnoli Lucas Senderowicz, Antonio Pina Florit e Roberto Hierro e a Ariel Guivisdalsky da Gibilterra per arrivare a due cuochi arabi israeliani come Nof Dalal Ismaeel e Osama Dalal, fino a chef australiani come Zohar Flantz e Ronit Robbaz. Una gara internazionale che valuterà i piatti preparati utilizzando prodotti tipici israeliani, da ogni punto di vista, dall’estetica al sapore, all’originalità.
La giuria verrà formata non solo da addetti alla cucina, ma anche da critici e giornalisti di alimentazione: Keren Brown, scrittore specializzato sul cibo, i cuochi Erez Komarovsky, Lydia Peled, Ram Schmulie, Adeena Sussman.Questa missione “israeliana” darà la possibilità ai cuochi di tutto il mondo di visitare fattorie, distillerie e vinerie, assaggiando le cucine più disparate e approfondendo le tante novità e sorprese che lo Stato ebraico nella sua vitalità riserva a chiunque vi si rechi.
Roberto Zadik
Info:
https://maccabiculinary.com/

Guarda gli altri articoli di Cultura

I commenti sono chiusi.