Milano: i rabbini discutono sulla famiglia

Ebraismo

di Miriam Bendayan

Rabbini a confronto

Non capita ogni giorno che importanti rabbini israeliani ed italiani si incontrino per discutere sulle questioni che pone l’Halacha e concordare verso un’efficace linea comune. Tutto questo è invece accaduto domenica 9 gennaio 2011 presso il Beth Haknesset dell’Hotel Marriott di Milano in una conferenza realizzata su iniziativa di Rav Levi Hazan, responsabile dell’OGL (Organizzazione Giovanile Lubavitch).

L’incontro era incentrato su tutte le tematiche inerenti “La famiglia ebraica” (matrimonio, conversioni, kashrut ecc…). Ma come è nata l’idea di quest’evento? “Perché non avviene così di frequente poter discutere con calma e a porte chiuse di questioni calde. Specie con rabbini di diversa estrazione e provenienza”, spiega rav Hazan.  Nell’estate dello scorso anno Rav Hazan si era recato in Israele alla sede dell’RCE (Rabbinical Centre of Europe), associazione che ha sede a Bruxelles, uffici operativi a Gerusalemme e che fornisce numerosi servizi ai rabbini in Europa. Prendendo i contatti necessari aveva iniziato ad organizzare questo seminario.

Domenica al Marriott si sono così ritrovati insieme rabbini come Rav Yirmiyahu Menachem Cohen, Presidente del Tribunale Rabbinico di Parigi Rabbi Avraham Yosef rabbino capo di Holon e Rav Mordechai Neugroschel, un grande studioso di ebraismo e filosofia. Presenti al seminario anche Rav Gershon Mendel Garelik, Presidente del movimento e Tribunale Chabad in Italia, Rav Alfonso Arbib, rabbino capo della comunità di Milano, Rav Giuseppe Laras, Rav Alberto Somekh e tanti altri per un totale di 40 rappresentanti.

Come ha ben spiegato Rav Aryeh Goldberg: ”E’ stato molto bello vedere dozzine di rabbini sedersi vicino e discutere di questioni così importanti. Siamo riusciti a creare un dialogo dinamico, ricco e sono sicuro che, negli anni a venire, sia i rabbini partecipanti sia le loro comunità beneficeranno dei frutti di questa conferenza”

A seguire infine una cena a cui ha presenziato, fra gli altri, il Presidente della Comunità Ebraica di Milano, Roberto Jarach. L’incontro è stato molto apprezzato da tutti i partecipanti, che hanno concordato sulla necessità di ripetere eventi simili, in modo che le varie voci presenti nell’ebraismo possano discutere insieme e dare risposte comuni ai grandi problemi posti dalla nostra difficile modernità. Ma i risultati veri del meeting? Top secret.

Menu