social media

“Antisemitism on Social Media”, presentato nuovo libro

Libri

di Nathan Greppi
Da diversi anni le espressioni dell’antisemitismo, e più in generale delle varie forme d’odio, si è sempre più spostata in rete, e in particolare sui social. Gli effetti che questo fenomeno può avere sono molti e complessi, e ad analizzarli nel dettaglio è il saggio Antisemitism on Social Media curato dalle ricercatrici Monika Hübscher e Sabine von Mering, che lavorano rispettivamente all’Università di Duisburg-Essen (Germania) e alla Brandeis University (USA).

Uomo co0n lo sfondo dei nomi dei social media

Israele chiede ai social media di etichettare i contenuti antisemiti

Israele

di Ilaria Ester Ramazzotti
Il documento stilato dalla commissione invita i social media a seguire la definizione operativa di antisemitismo dell’IHRA per stabilire se un contenuto è antisemita, anche nei casi in cui quel contenuto non violasse le regole aziendali contro l’odio già predisposte delle società.

la Germania contro l'hate speech

La Germania studia misure più dure contro l’hate speech su Internet

Mondo

di Ilaria Ester Ramazzotti
In Germania, il gabinetto della cancelliera Angela Merkel ha predisposto un disegno di legge che obbliga i social media a denunciare alla polizia eventuali casi di incitamento all’odio, compreso quello razziale e antisemita, e tutti i post che su internet esaltino o minaccino danni o violenze.