L'ex agente del Mossad Yael Man

Se ne va Yael Man, eroina del Mossad

Personaggi e Storie

di Nathan Greppi
Nel 1973 ebbe un ruolo chiave in un’operazione che portò, attraverso un raid in Libano, ad eliminare oltre 100 terroristi dell’OLP, compresi 3 loro leader di alto rango. I fatti vennero raccontati nel film Munich di Steven Spielberg.

Foto di Jonathan Pollard

Jonathan Pollard, in libertà la spia del Mossad. Lascerà gli USA

Personaggi e Storie

di Paolo Castellano
Il 22 novembre la giustizia degli Stati Uniti ha determinato la fine della sua condanna per spionaggio, dopo aver scontato 30 anni di carcere e 5 in semi-libertà. L’evento è stato salutato con favore dal primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu e dal presidente Reuven Rivlin. Pollard lascerà gli USA e si trasferirà in Israele.

Jamil Cohen

L’altro Mossad

Personaggi e Storie

di Antonio Picasso
La storia quasi sconosciuta di Jamil Cohen è una delle molte avventure degli agenti del Mossad operativi nei Paesi arabi tra gli anni Quaranta e Cinquanta: ebrei costretti a lasciare il proprio Paese arabo per reinventarsi una vita in Israele. Una riflessione su un esilio ancora troppo poco noto.

Rafi Eitan, spia del Mossad che catturò Adolf Eichmann

È morto Rafi Eitan, la mitica spia israeliana che catturò Adolf Eichmann

Personaggi e Storie

di Marina Gersony
Rafi Eitan
, leggenda del Mossad, è deceduto il 23 Marzo a Tel Aviv. Aveva 92 anni. La notizia della sua morte è stata data dalla famiglia. Figura leggendaria in Israele e non solo, guidò nel 1960 la cattura di Adolf Eichmann, militare e funzionario SS tra i maggiori responsabili operativi dello sterminio degli ebrei nella Germania nazista.

Tamir Pardo, ex direttore del Mossad, ha rivelato che nel 2011 Netanyahu diede l'ordine di attaccare gli installanti nucleari in Iran

Israele stava per attaccare le installazioni nucleari in Iran: lo rivela l’ex direttore del Mossad

Israele

di Luciano Assin
Nel 2011 il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu diede ordine alle forze armate e al Mossad di prepararsi ad attaccare gli installamenti nucleari iraniani con un preavviso di 15 giorni. È quanto emerge da una lunga e appassionante intervista concessa da Tamir Pardo trasmessa il 31 maggio sul canale privato israeliano Channel 2 nel corso dell’ultima puntata di “Uvdà”, il fatto, uno dei programmi di inchieste televisive più seguiti e giunto quest’anno alla 24sima stagione.