Giornata della Memoria

Sergio Della Pergola

Giusti, Yad Vashem, Gariwo… Sergio Della Pergola risponde ad Antonio Ferrari

Israele

di Sergio Della Pergola
Antonio Ferrari, ho letto e udito con stupore e rammarico il suo articolo di oggi sui Giusti delle Nazioni. Essendo io membro da oltre 10 anni della Commissione di Yad Vashem per il riconoscimento dei Giusti, ritengo il suo testo profondamente offensivo, in generale e personalmente nei miei confronti.

Gioele Dix òeggerà il 6 marzo brandi tratti dalle opere di Primo Levi

La Giornata della Memoria: Gioele Dix legge Primo Levi

Personaggi e Storie

Prosegue il progetto delle pillole letterarie di Gioele Dix che mercoledì 27 gennaio, in occasione della Giornata della Memoria, pubblica sui propri canali ufficiali un’intensa lettura tratta da “I sommersi e i salvati” di Primo Levi. Le immagini video di Gioele Dix mentre legge si alternano a filmati d’epoca dei deportati nei campi di concentramento.

Memoriale della Shoah di Milano

Memoriale della Shoah: le visite e le iniziative per il Giorno della Memoria

Eventi

di Redazione
Venerdì 25, domenica 27 e lunedì 28 gennaio, il Memoriale della Shoah di Milano aprirà le sue porte a tutti i cittadini interessati a scoprire questo luogo simbolo di una delle più grandi tragedie della storia recente, teatro delle deportazioni ad oggi rimasto intatto. E il 30 gennaio un incontro con Liliana Segre.

la locandina dell'incontro sui Giusti al Pime il 30 gennaio

La Memoria dei Giusti, un insegnamento per il domani

Eventi

 di Redazione
“La memoria dei Giusti per riscoprire l’anima dell’Europa dopo la tragedia della Shoah e degli altri genocidi”: questo il titolo dell’incontro organizzato il 30 gennaio al PIME dall’Associazione per il Giardino dei Giusti di Milano (composta da Comune di Milano, Gariwo e UCEI), dalle 9.30 alle 12.30.

Galli Della Loggia: “Basta col Giorno della Memoria, basta coi ricordi banalizzati”

Italia

di Fiona Diwan e Miriam Bendayan
Una legge che ricordi la Shoah? Non so se abbia davvero un senso. Io sono per evitare qualsiasi forma di ufficializzazione. Il ricordo si deve tramandare con una serie di iniziative, non con una data. Specie se è doloroso e sofferto. Demandare il ricordo a un giorno stabilito nuoce alla memoria che si svuota di significato diventando solo celebrativa.