Michael Rovner al Museo Heckscher di New York

Spettacolo

Prosegue fino al 28 settembre al Museo Heckscher di New York la mostra “Michal Rovner: video, sculture e installazioni”, dedicata all’artista americana di origine israeliana, Michal Rovner che, nota per le sue opere e installazioni multimediali, intende esplorare i misteri dell’isolamento e della relazione umani.

Nel suo lavoro, Michal Rovner utilizza e sovrappone tecniche differenti, dal video, alla scultura, alla luce, al movimento, e molte tra le opere esposte in questa personale allestita al museo Heckscher non sono mai state mostrate al pubblico.

Le installazioni video di Michal Rovner, proiettate contro le pareti di una stanza o contro grandi rocce, restituiscono l’immagine di vibranti masse di persone anonime, che sembrano strisciare sulle superfici scoscese, dando il senso di un’umanità massificata e dinamica, e della vulnerabilità dell’uomo nella grandezza della società odierna.

Le figure creano uno strano contrasto tra realtà e immaginazione, e Rovner assume il ruolo di uno scienziato che osservi il mondo attraverso la lente di un microscopio.

Laureatasi a Tel Aviv, Michal Rovner vive e lavora tra Israele e New York, dove ha un’atelier dal 1998. Dal 1987, le sue opere in video e su carta sono state il soggetto di oltre 50 mostre personali, e sono incluse in numerose collezioni permanenti nei più importanti musei del mondo, compresi il MoMA e il Guggenheim di New York e il Museo d’Arte Contemporanea di Roma.


Heckscher Museum of Art
2 Prime Avenue-
Huntington, NY

Menu