I cast di 'Quando gli eroi volano'

Amore, amicizia e avventura: in America la ricerca di una donna

Libri

di Marina Gersony

Per lei volano gli eroi di Amir Gutfreund riesce a esprimere come pochi il valore dell’amore, dell’affettività, della solidarietà e della fratellanza… Un libro di avventure, un film e una serie TV con la star di Shtisel Michael Aloni

 

È proprio un buon momento per la letteratura e il cinema israeliani che negli ultimi anni, tra libri, film e performance culturali, non hanno sbagliato un colpo. Tra i romanzi made in Israel che stanno suscitando un notevole successo di critica e di pubblico, segnaliamo Per lei volano gli eroi di Amir Gutfreund, un piccolo gioiello di scrittura e tenuta di suspence, ora tradotto anche in Italia (Neri Pozza, pp. 560; euro 19,00). Trattasi di un romanzo che ha appassionato la stessa traduttrice Raffaela Scardi che in un post di Facebook ha scritto: «Un libro bellissimo. Se io che l’ho tradotto, letto e riletto non me ne sono ancora stufata, allora dev’essere vero. In questo libro c’è un respiro di vita che mi ha fatto innamorare, mi ha fatto letteralmente battere il cuore mentre ci lavoravo». E non è l’unica a essersi innamorata di questo romanzo: da Eshkol Nevo che lo ha definito «una storia d’amore e di amicizia in una miscela di umorismo e compassione che ha reso Gutfreund uno scrittore veramente grande», all’israeliano Omri Givon che ha creato la miniserie When Heroes Fly (Quando gli eroi volano – Netflix), interpretata tra gli altri da Tomer Kapon, Ninet Tayeb e Michael Aloni di Shtisel – che ha vinto il premio come miglior serie TV alla prima edizione di Canneseries a Cannes.

Il libro narra la storia di un gruppo di ex soldati dell’esercito israeliano durante la guerra del Libano 2006 che, anni dopo, in seguito a un’aspra disputa e a dissapori, decidono di intraprendere un viaggio per l’America ( nella serie tv è la Colombia) : obiettivo, trovare e salvare una ragazza che ritenevano morta, dopo che una foto di lei appare per puro caso su un giornale colombiano. Il resto – dall’atmosfera israeliana con i suoi curiosi personaggi all’ineluttabilità della vita con i suoi ineluttabili eventi, attentati, operazioni militari, guerre e conversioni religiose – è tutto da scoprire. Forse ancora più del film, il romanzo di Gutfreund riesce a rendere vivido quello che alla fine, al netto delle avventure e dei colpi di scena, è un viaggio emotivo che ci parla di amore e di amicizia. Ex colonnello dell’aeronautica militare e ricercatore di matematica e fisica, ritenuto uno dei maggiori scrittori israeliani, Gutfreund riesce a esprimere come pochi il valore dell’amore, dell’affettività, della solidarietà e della fratellanza, sentimenti capaci di dare un senso e migliorare le nostre vite. Si dice che i nomi o cognomi riflettono l’essenza di chi siamo: forse non è un caso che il cognome di Gutfreund, in tedesco significhi “buon amico”.

Menu